menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della conferenza stampa in procura

Un momento della conferenza stampa in procura

La costringe a prostituirsi per comprarsi la droga, sfruttatore e spacciatori in manette

Le indagini svolte dalla sezione di polizia giudiziaria della polizia municipale e il coraggio di una prostituta romena hanno portato all'arresto di quattro persone: lo sfruttatore e gli spacciatori. La donna è stata aiutata dagli operatori dell'associazione Oltre la Strada

La costringeva a prostituirsi, la picchiava e la derubava di tutto il guadagno per comprarsi la cocaina e la obbligava ad andare a mangiare alla Caritas. Grazie all'aiuto dell'associazione Oltre la Strada e alla polizia municipale una 30enne romena ha trovato il coraggio di ribellarsi e ha denunciato il suo aguzzino, un 40enne siciliano. Le indagini svolte dalla sezione della polizia giudiziaria diretta da Massimo Mingardi e coordinate dal sostituto procuratore Antonio Colonna hanno portato all'emissione di quattro custodie cautelari in carcere nei confronti dello sfruttatore, di un egiziano di 29 anni e un marocchino di 34 che rifornivano di coca il 40enne e che avevano avviato un vasto giro di spaccio nella nostra città vendendo cocaina anche a ragazzini di 15 anni, insieme a un 18enne egiziano al momento irreperibile. Le indagini hanno portato anche alla denucia di un cittadino albanese al momento nel suo Paese: anche lui gravitava attorno ai tre spaccitori nordafricani. 

La romena e il 40enne si erano conosciuti quando lei si prostituiva in strada e tra loro era nata una storia d'amore che ben presto è diventata una relazione di violenza e sopraffazione. Il compagno, tossicodipendente abituale, dopo qualche tempo si era trasferito a casa della donna e da quel giorno, fanno sapere dalla procura, le ha reso la vita un inferno. Botte e minacce erano all'ordine del giorno, e di fatto era diventato il suo "protettore": dopo ogni prestazione le rubava i soldi guadagnati per andare a comprarsi la polvere bianca dai due spacciatori costringendola alla fame. La ragazza, già seguita dagli operatori di Oltre la Strada tempo prima, ha trovato il coraggio di ribellarsi e di emanciparsi da una situazione diventata insostenibile. Ora si trova in una struttura protetta. 

I tre stranieri sono accusati di spaccio aggravato dalla vendita di droga anche a minorrenni, il siciliano invece dovrà rispondere di lesioni, maltrattamenti, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Le indagini minuziose e capillari degli agenti della sezione di pg della municipale si sono sviluppate su due fronti, quello dei maltrattamenti alla ragazza e quello dello spaccio di cocaina. Pedinamenti, intercettazioni e molte testimonianze hanno alzato il velo su un vasto giro di spaccio che coinvolgeva spesso ragazzini di 15 e 16 anni. Il 40enne è difeso dall'avvocato Giandanese Nigra, il 34enne marocchino da Piero Spalla e l'egiziano da Wally Salvagnini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento