menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione finanzia tutti i progetti piacentini per la promozione del commercio

Ecco l'elenco dei comuni che riceveranno il contributo della Regione Emilia Romagna

Sono state giudicate tutte finanziabili - ai sensi della Delibera della Giunta Regionale n. 1332/2016 - le candidature dei comuni piacentini presentate a metà luglio dalla Provincia di Piacenza alla Regione, per la realizzazione di iniziative di promozione e di manifestazioni/eventi, così come previsto dall’art. 10 della L.R. 41/97 sui progetti sperimentali di valorizzazione commerciale dei centri storici. Gli interventi dei Comuni ammessi al finanziamento sono:

“Travo – Paese attraente”: creazione di un Tavolo di coordinamento e di ascolto con gli operatori commerciali e turistici da convocare periodicamente; analisi di contesto e individuazione di proposte di intervento condivise; promozione di eventi e manifestazioni a supporto del commercio; sistema di comunicazione online degli eventi; creazione di un infopoint attraverso postazioni informative “totem touchscreen outdoor”; adeguamento della cartellonistica del Parco Archeologico per una miglior gestione dei flussi turistici; monitoraggio degli interventi. COSTO INTERVENTO: 35.000 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 15.000 €

“Caorso e Tipicità” - Organizzazione di mercati/eventi e azioni di promozione del territorio: Mercato enogastronomico; Mercati contadini; Adesione al circuito “Il Po e i sapori della Bassa piacentina”; Manifestazione ciclistica “Coppa del mondo Crono a Squadre”; Festa della Cipolla e Festa della Zucca. COSTO INTERVENTO: 17.500 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 11.500 €

“Commercio e Turismo: Made in Rottofreno”. Progetto di marketing/promozione/eventi da realizzare in due ambiti: 1) area centrale capoluogo: creazione evento in autunno per incentivare un prodotto agricolo locale, con il coinvolgimento di commercianti, ristoratori e artigiani; rassegna enogastronomica; sfilate di moda per promuovere i negozi di abbigliamento locali; promozione prodotti DeCo; stampa materiale informativo e coinvolgimento IAT Val Tidone; 2) asta fluviale del PO: ciclopedalata dal centro al Po e visita al Castello di Santimento, coinvolgendo i commercianti di biciclette locali; stampa itinerario percorso con indicazione commercianti presenti lungo l’itinerario. COSTO INTERVENTO: 20.000 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 15.800 €

“Fiorenzuola città della gastronomia”. Realizzazione di eventi legati alla tradizione enogastronomica locale, in grado di attrarre un pubblico proveniente dal territorio extra-provinciale: 1) Prima Rassegna prodotti DeCo e di qualità; 2) Notti Blu; 3)Festa del chisolino; 4) Seconda Rassegna prodotti DeCo e di qualità; 5) Anolino in Tavola. COSTO INTERVENTO: 16.000 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 12.000 € Le proposte progettuali sono state condivise preliminarmente con le associazioni degli operatori locali, a seguito dell’individuazione a fine giugno dei criteri provinciali concertati con le Associazioni di categoria del commercio e del turismo, ed hanno l’obbiettivo primario di favorire – attraverso le azioni previste - gli acquisti nei centri naturali commerciali e di vicinato delle località coinvolte, grazie anche all’incremento previsto dei flussi di visitatori. I Comuni hanno ora tempo sino al 30 settembre 2016, pena l’esclusione, per presentare le domande di finanziamento alla Regione, secondo le modalità previste dalla suddetta deliberazione .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento