La Riforma degli organismi economici della Santa Sede: se ne parla in Cattolica

Il 29 febbraio in Cattolica la lezione di Mons. Rivella, segretario dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica

​ La riforma della Curia Vaticana è stata sin da subito una delle priorità dell'azione di Papa Francesco, una scelta formalizzata a pochi mesi dall'elezione al soglio pontificio, nel settembre del 2013, con la costituzione del così detto C8 (poi divenuto C9), il Consiglio di Cardinali cui affida il compito di supportarlo "nel governo della Chiesa universale e di studiare un progetto di revisione della Costituzione Apostolica Pastor bonus sulla Curia Romana".  L'attenzione è soprattutto focalizzata sulla "questione economica e finanziaria" e sugli organismi che a Roma si occupano della gestione del patrimonio della Santa Sede. Con un complesso intervento che incide sulla gestione economica e sulle attività amministrative e finanziarie dei Dicasteri della Curia, il 24 febbraio 2014 con il Motu proprio Fidelis dispensator et prudens, Papa Bergoglio istituisce una nuova struttura di coordinamento degli affari economici ed amministrativi della Santa Sede e dello Stato Città del Vaticano composta tre organismi: il Consiglio per l'Economia, la Segreteria per l'Economia e il Revisore Generale. 

La pubblicazione dei rispettivi Statuti a distanza di un anno il 22 febbraio 2015, non a caso nella ricorrenza della festività della Cattedra di San Pietro, completa un puzzle che in pochissimo tempo, con i ripetuti interventi sulla struttura dello IOR, la creazione dell'Autorità di Informazione Finanziaria (A.I.F.) già voluta da Benedetto XVI, e il riassetto dell'Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica (A.P.S.A.), ha ridisegnato la mappa delle competenze e delle funzione di un settore "strategico" per lo svolgimento della missione della Chiesa.  Su questo complesso intervento di "Riforma degli organismi economici della Santa Sede", nell'ambito dei Corsi di Diritto canonico, Diritto e gestione degli enti ecclesiastici e Diritto ecclesiastico italiano e comparato impartiti nel Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza della Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, lunedì 29 febbraio alle ore 9.30 presso la Sala di Giurisprudenza della Biblioteca, terrà una lezione Mons. Mauro Rivella, attuale segretario dell'APSA. Mons. Rivella, a lungo direttore dell'Ufficio Nazionale per i Problemi giuridici della Conferenza Episcopale Italiana e già sottosegretario della CEI, è anche membro della Sezione Amministrativa della Segreteria per l'Economia, ufficio cui sono demandati fra l'altro funzioni di indirizzo e controllo sulle procedure di appalto di tutti i Dicasteri della Curia Romana e delle istituzioni della Santa Sede ad essa collegati. Introdurrà la lezione il prof. Antonio G. Chizzoniti, Direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche della Sede di Piacenza dell'Università Cattolica del Sacro cuore e ordinario di Diritto canonico ed ecclesiastico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento