La segue in auto, tenta di bloccarla e strattonarla: condannato a quattro mesi

Violenza privata e molestie, pena di 4 mesi. Un marocchino aveva cercato di bloccare una connazionale mettendosi con l’auto davanti a lei

Un tentativo di approccio maldestro che gli è costato caro. L’ha seguita per la strada chiedendole il numero di telefono, si è messo con l’auto sul marciapiede per bloccarla arrivando anche ad allungare il braccio per strattonarla. Un marocchino di 28 anni è stato condannato, il 13 luglio, dal giudice Gianandrea Bussi a quattro mesi di reclusione (la pena è stata sospesa) con le accuse di tentata violenza privata e molestie. Il pubblico ministero, Monica Bubba, aveva chiesto una pena di sette mesi, mentre il difensore, l’avvocato Paola Longinotti, l’assoluzione. Il giudice ha riqualificato il reato di violenza privata in un tentativo, facendo così abbassare la pena. In aula ha deposto la vittima, una marocchina di 27 anni, che si è costituita parte civile con l’avvocato Gianluca Orioli, di Pavia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giovane ha raccontato come, a Piacenza, alla fine di settembre del 2016, stesse camminando in centro per andare dalla parrucchiera. A un certo punto si avvicina un’Audi che sarebbe stata condotta dal 28enne, il quale insisteva per avere il numero di smartphone. Lei disse di no. Lui sale con le ruote sul marciapiede per bloccarla, ma lei aggira la vettura. La ragazza cercò di raggiungere il Corso e lo fece, raggiungendo la parrucchiera. Poco dopo, però, l’uomo era lì vicino e la seguì vicino a casa. La giovane chiamò il padre che avvertì i carabinieri, a cui vennero dati il modello e la targa dell’auto. Un cugino del marocchino, proprietario della vettura, ha testimoniato di avergli prestato l’auto in quel periodo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Bimbo di un anno in ospedale per cocaina, arrestati i genitori e i nonni

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento