Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

La voce dei cittadini: «Sul bus nessuno ha ancora staccato una pubblicità del 2012. Che inefficienza»

Un cittadino "sfiduciato" segnala un manifesto vecchio di due anni posto su un mezzo pubblico: «Nessuno pensa al marketing e a ricavare qualcosa dagli autobus»

La foto inviata dal cittadino scattata in piazza Cittadella

Un cittadino si è firmato "passeggero sfiduciato" e ha segnalato la presenza di una pubblicità riguardante un evento del 2012 e ha dimostrato la sua sfiducia nel servizio bus cittadino:  «Bus Seta in piazza Cittadella con la pubblicità di un evento di Milano del 2012. Nessuno ha staccato il manifesto dopo due anni, inefficienza totale. Sugli altri bus, invece, la pubblicità resta un miraggio, sono desolatamente "nudi". Certo, la pubblicità non risanerebbe il bilancio ma sarebbe indice di una politica costruttiva dell'azienda. Ma chi pensa al marketing e alla possibilità di ricavare qualcosa dagli autobus? Nessuno».

«L'immagine - prosegue la lettera - è quella del pressapochismo tipico del "pubblico” italiano e ancora più delle partecipate dove finiscono spesso politici trombati, seconde linee di amministratori paracadutati con il miraggio di uno stipendio "fisso e sicuro”, con poche capacità, dove i dirigenti sono più di chi lavora, senza che nessuno abbia mai fatto uno studio sulla redditività aziendale e sulla necessità di certe figure di "vertice”».

«Ma sì, chissenefrega, tanto qualcuno che tira fuori i soldi, rigorosamente pubblici, per pagare gli stipendi ci sarà sempre. Almeno, fino ad ora è stato così. Ma sarà ancora così o il vento renziano spazzerà via queste reminiscenze Novecentesche. Intanto - conclude il lettore - Enti proprietari Comune e Provincia e sindacati, che chiedono nuove assunzioni per garantire il servizio, litigano e ripropongono il vecchio teatrino».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La voce dei cittadini: «Sul bus nessuno ha ancora staccato una pubblicità del 2012. Che inefficienza»

IlPiacenza è in caricamento