Ladro fatto arrestare da una cittadina, allontanato da Piacenza

Non potrà più stare a Piacenza, il marocchino di 31 anni arrestato dalla polizia in via Mazzoni e accusato di furto in abitazione (un reato aggravato che prende da tre a 10 anni di carcere). Lo ha deciso il giudice Luca Milani che nella direttissima ha convalidato l’arresto e disposto l’allontanamento. Il pm Paolo Maini aveva chiesto l’obbligo di dimora nel comune bresciano da cui il giovane proveniva. Il giovane, difeso dall’avvocato Massimo Burgazzi (il quale aveva chiesto di non convalidare l’arresto e di rimetterlo in libertà) è stato arrestato ieri dagli agenti della Squadra volanti. Introdottosi nella lavanderia di un’abitazione, aveva rubato una bicicletta ed era scappato. Era, però, stato visto e la polizia lo ha fermato nei pressi della casa. Il processo è stato rinviato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento