menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Latitante da due anni si presenta in caserma per rimettere una querela e viene arrestato

Era stato accusato di far parte di un gruppo criminale dedito ai furti e sgominato nel 2018. A riconoscerlo proprio uno dei carabinieri che aveva indagato su di lui e che ora presta servizio alla caserma Levante

Era sfuggito alla cattura nel 2018, rendendosi latitante, ma due anni dopo dopo è stato arrestato e proprio perché di sua spontanea volontà si è presentato in caserma per rimettere una querela. A riconoscerlo, scherzo del destino, uno dei carabinieri che nel 2018 aveva indagato su decine di furti avvenuti tra Podenzano, Piacenza e Rivergaro e che aveva portato alla maxi operazione Dracula e all'emissione di 10 custodie di misura cautelare. In manette, due anni dopo, è finito quindi un marocchino di 25 anni che che dovrà rispondere di furto in abitazione in concorso.  Le indagini all'epoca erano state condotte dalla sezione operativa del Norm e coordinate dal sostituto procuratore Antonio Colonna. Il gruppo criminale sgominato aveva compiuto almeno 15 maxi colpi (ma si è sempre sospettato che i furti fossero molti di più) per circa un milione di euro di bottino. Lo straniero, si è presentato alla caserma di Piacenza Levante forse pensando di averla scampata definitivamente, per rimettere una querela, caso ha voluto però che ora in via Caccialupo presti servizio uno dei militari che all'epoca aveva indagato su di lui. E' stato quindi arrestato dando esecuzione alla misura cautelare due anni dopo, nei prossimi giorni sarà sottoposto all'interrogatorio di garanzia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento