rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca San Giorgio Piacentino

Le punta un coltello e la picchia davanti ai figli, 41enne ai domiciliari

A maggio ubriaco le ha puntato un coltello minacciandola di morte davanti ai figli piccoli, poi se l'è presa anche con la suocera. Il gip Stefania Di Rienzo, dopo la denuncia della donna e le indagini dei carabinieri di San Giorgio, guidati dal luogotenente Marco Dubrovich, ha emesso una misura di custodia cautelare ai domiciliari. Nei guai è finito un 41enne accusato di maltrattamenti, percosse e minacce, anche nei confronti della mamma della moglie. La donna dopo l'ennesimo episodio di violenza ha trovato il coraggio di denunciare: ha raccontato di anni di maltrattamenti tra le mura domestiche - fanno sapere i carabinieri -. Episodi che sono avvenuti fin dai primi anni di matrimonio, e che sono culminati nella lite più grave, quella del coltello seghettato alla gola.

I militari hanno chiesto e ottenuto, coordinati dal sostituto procuratore Matteo Centini, l'attuazione dei protocolli urgenti previsti in casi di violenza di genere e hanno imposto all'uomo il divieto di contatto, avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna e l'allontanamento dalla casa famigliare. La donna e i bambini, spaventati, si erano poi rifugiati a casa della nonna. Il 41enne dopo qualche giorno e in accordo con la magistratura era stato fatto rientrare nell'abitazione ormai vuota per i vari e gravi problemi economici che stava attraversando ma invece di rispettare le misure imposte, una notte ha tempestato di messaggi la donna e le ha lasciato davanti alla porta di casa casa della suocera, dove ormai viveva, un cabaret di pasticcini. Con queste azioni ha violato le misure e il pm ha chiesto, e ottenuto dal gip, la misura dei domiciliari. Nei messaggi, anche audio, l'uomo chiedeva alla moglie di fargli vedere i figli e soldi per le bollette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le punta un coltello e la picchia davanti ai figli, 41enne ai domiciliari

IlPiacenza è in caricamento