Legge di stabilità: anche i patronati piacentini alla manifestazione a Bologna

Giovedì 10 dicembre i patronati di Piacenza sono rimasti chiusi: operatori, lavoratori e sindacati che hanno partecipato ad una manifestazione regionale a Bologna

Giovedì 10 dicembre i patronati di Piacenza sono rimasti chiusi: operatori, lavoratori e sindacati che hanno partecipato ad una manifestazione regionale a Bologna dove sono sfilate anche le bandiere dei patronati piacentini.

«Dopo il presidio nazionale del 9 dicembre davanti Montecitorio e l'incontro con la presidenza della Camera dei deputati, non si ferma la protesta dei patronati del Ce.Pa. (Acli, Inas, Inca e Ital) contro i tagli al finanziamento – si legge in una nota - una nuova ondata di chiusure programmate degli uffici accompagnerà la discussione in Parlamento della legge di stabilità fino alla sua approvazione definitiva».

La manifestazione regionale a Bologna si è svolta in piazza del Nettuno con tantissimi delegati sindacali, lavoratori e pensionati: «Anche così si aumentano le tasse e i costi dei servizi, perché con i tagli imponenti ai patronati si mettono a rischio una serie di tutele che prima erano gratuite per lavoratori e pensionati».

protesta patronati-3protesta patronati-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

  • «Disobbedire e aprire i locali? Non ha senso. La vera protesta sarebbe chiuderli: stop a delivery e asporto»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento