rotate-mobile
Cronaca

Litigio tra automobilisti sulla via Emilia Pavese, spunta una pistola: 62enne denunciato

All'origine della grave minaccia un banale diverbio automibilistico: un uomo ha estratto la pistola (da soft air) minacciando un 32enne. È stato poi bloccato dagli agenti sul luogo di lavoro: il piacentino portava sempre con sé la finta arma

Un banale diverbio tra automobilisti sfocia in una minaccia: un uomo ha estratto una pistola puntandola contro l’altro protagonista del litigio. È successo la mattina del 24 luglio: sulla via Emilia Pavese si è accesa una polemica tra due uomini – un 62enne e un 32enne – che hanno fermato le proprie auto per discutere di qualche manovra ritenuta non propriamente corretta. Il 62enne, piacentino, ha pensato bene di convincere il giovane delle sue motivazioni puntandogli contro una pistola. Il giovane ha desistito dai suoi propositi e si è rimesso in marcia. La lite è finita e le due auto sono ripartite, ma il 32enne ha chiesto però l’intervento della polizia.

Gli agenti hanno rintracciato l’uomo poco dopo sul suo luogo di lavoro, un ufficio poco distante dal luogo del diverbio. Il 62enne è stato bloccato grazie a un intervento che ha coinvolto 7 poliziotti della squadra volanti: con sé aveva realmente un’arma, dimostratasi poi un giocattolo da “soft air”, a cui era però stato tolto il tappo rosso, facendola sembrare a prima vista un’arma vera a tutti gli effetti. «Ho paura di quello che succede in giro e porto sempre con me questa pistola. Avevo paura e l’ho estratta», avrebbe detto il 62enne, impiegato e incensurato, agli agenti per giustificarsi. Per lui è scattata una denuncia per minacce aggravate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigio tra automobilisti sulla via Emilia Pavese, spunta una pistola: 62enne denunciato

IlPiacenza è in caricamento