Luci e insegne spente per simulare la chiusura e serve i clienti al buio, multato

A Castellarquato. Nei guai il titolare di un bar che pensava di aggirare la norma. I militari hanno accertato che l’attività era di fatto aperta anche dopo le 24

Questa notte, verso l’una circa la pattuglia dei carabinieri della Stazione di Morfasso, destinata ai servizi aggiuntivi finalizzati ad assicurare la piena attuazione delle misure governative volte a contenere la diffusione del contagio epidemiologico, ha contestato una sanzione al titolare di un bar Castellarquato. I militari hanno accertato che l’attività era di fatto aperta anche dopo le 24. Infatti, simulando la chiusura del locale, spegnendo luci interne ed insegne, il titolare serviva ai clienti presenti seduti ai tavoli, al buio le consumazioni. Per questo sarà informata l’autorità competente a comminare la sanzione che parte da 400 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento