rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Cronaca

Mainardi (Prc): Complimenti all'Ikea: che bella pubblicità far manganellare i lavoratori discriminati

Sul caso Ikea interviene anche Nando Mainardi, il segretario di Rifondazione comunista dell'Emilia Romagna, che tra l'altro era presente sul posto davanti ai cancelli del magazzino quando sono intervenute le forze dell'ordine. «Stanno facendo il giro del Paese le immagini di violenza avvenute stamattina davanti all'Ikea di Piacenza - afferma Mainardi - Ai lavoratori che l'Ikea e le cooperative del consorzio Cgs hanno cacciato fuori dallo stabilimento, perché sindacalizzati, e a tutte le persone venute a dar loro sostegno e solidarietà, le forze dell'ordine hanno risposto con il manganello e con le botte. Quattro lavoratori sono finiti al pronto soccorso, colpevoli di chiedere semplicemente il mantenimento del proprio posto di lavoro. Ikea, che ha provato in questi anni a costruirsi una fama di multinazionale illuminata e democratica, non tollera il minimo dissenso all'interno dei propri stabilimenti: chi alza la testa paga. Bella pubblicità! Chiediamo a Cgs se rientri nello spirito cooperativo quanto avvenuto oggi davanti ai cancelli dell'Ikea. Chiediamo, insieme ai lavoratori e ai Si-Cobas, che nessuno perda il posto di lavoro. Ringraziamo il Sindaco di Piacenza Paolo Dosi e l'Assessore al Lavoro Luigi Rabuffi per aver riaperto, con fatica, la strada del confronto tra le parti. Ikea e Cgs rifiutino la logica del manganello e adottino quella dello Statuto dei lavoratori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mainardi (Prc): Complimenti all'Ikea: che bella pubblicità far manganellare i lavoratori discriminati

IlPiacenza è in caricamento