rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Ottone

Malore ad Ottone, 61enne salvato dai carabinieri con il defibrillatore

Un uomo è stato rianimato grazie al tempestivo intervento dei carabinieri con il defibrillatore automatico in dotazione

Un’altra vita salvata grazie al defibrillatore e ad un tempestivo intervento, stavolta effettuato dai carabinieri. Poco dopo le 9 di questa mattina, 8 dicembre, mentre una pattuglia dei carabinieri della Stazione di Ottone stava eseguendo un controllo all’interno di un bar del luogo sul rispetto dell’obbligo del super green pass o del possesso del green pass base, l’attenzione dei militari è stata attirata da un cliente. Il 61enne, residente in provincia di Milano, dopo una visita ad alcuni suoi parenti, ha subito un improvviso malore. Ha perso i sensi ed è caduto a terra battendo il capo. 

La situazione è apparsa subito grave, i carabinieri si sono accorti che il 61enne sanguinava dall’orecchio, non respirava ed era probabilmente in arresto cardiocircolatorio. Sono stati chiamati i sanitari, ma nel frattempo i militari non hanno perso tempo: hanno effettuato le prime manovre per cercare di rianimarlo ed usato una prima volta il defibrillatore automatico in dotazione.

L’uomo, però, non si riprendeva e non respirava ancora, quindi uno dei militari ha praticato la manovra cardio polmonare ed usato di nuovo il defibrillatore. Dopo alcuni tentativi, per fortuna, il cuore del 61enne ha ripreso a battere e, con un’ambulanza della Croce Rosse Italiana di Ottone è stato trasportato direttamente presso l’ospedale di Piacenza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore ad Ottone, 61enne salvato dai carabinieri con il defibrillatore

IlPiacenza è in caricamento