Maltempo di febbraio e marzo, per il Piacentino oltre 2 milioni di euro per 29 interventi

Il piano di interventi messo a punto dalla Regione in seguito all'ondata di maltempo dello scorso febbraio-marzo. Il via libera del Dipartimento nazionale di Protezione civile poi l'avvio dei lavori. Bonaccini: "Ci siamo mossi velocemente e bene"

Dopo le risorse, arrivano i cantieri. Per l’Emilia-Romagna, colpita tra il 27 febbraio e il 27 marzo scorsi da una forte ondata di maltempo, è pronto il piano degli interventi urgenti che utilizza i 9,2 milioni di euro stanziati dal Governo in seguito alla dichiarazione dello stato di emergenza nazionale. Fondi a cui si aggiungono quelli regionali, oltre 500 mila euro, che portano quindi a 9,7 milioni le risorse pronte ad essere investite sul territorio. Complessivamente si tratta di un pacchetto di 107 cantieri, destinati a partire già nei prossimi mesi. Parte delle risorse, 350 mila euro, servirà a finanziare le attività di gestione dell'emergenza e ilcontributo di autonoma sistemazione per chi ha avuto la casa inagibile. Il piano, predisposto dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, è stato condiviso con le Province, Anci (Associazione nazionale comuni italiani), Uncem (Unione nazionale comuni comunità enti montani) e Anbi (Associazione nazionale bonifiche italiane). Per procedere all'appalto dei lavori è ora necessaria l'approvazione del Dipartimento nazionale di Protezione civile.

Piacenza sono destinati oltre 2 milioni di euro per 29 interventi, tra i quali il ripristino delle erosioni spondali e la regimazione idraulica a Farini (150 mila euro); la ricostruzione delle difese idrauliche sul rio dei Boschi e rio della Croce e il consolidamento del dissesto nell'abitato di Casale di Brugneto, comune di Ferriere (150 mila euro).

"Ci siamo mossi velocemente e bene - afferma il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, commissario per la gestione dell’emergenza- gestendo prima i giorni successivi all’ondata di maltempo e poi programmando gli interventi necessari di ripristino e messa in sicurezza nelle aree colpite. Un impegno preso fin da subito, che abbiamo rispettato. La cura del territorio è una delle priorità di questo mandato: per il contrasto al dissesto idrogeologico, la prevenzione e il rischio sismico e, appunto, le opere in risposta alle emergenze maltempo- chiude Bonaccini- per il biennio 2015-2016 sono disponibili, tra fondi nazionali e regionali, oltre 180 milioni di euro, che hanno finanziato più di 1.600 interventi”.  “Dopo avere ottenuto il riconoscimento dello stato di emergenza e lo stanziamento dei fondi- sottolinea l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Paola Gazzolo- in tempi altrettanto rapidi abbiamo definito il piano degli interventi, che ci consente di rappresentare al Governo le tante criticità aperte sul nostro territorio in seguito alle intense piogge della primavera passata. Si tratta di risorse e di lavori importanti per rispondere ai gravi disagi subìti dalla popolazione. Abbiamo lavorato assieme ai Comuni e alle Province- aggiunge l’assessore- per stabilire le priorità, sulla base dei danni rilevati; appena arriverà il via libera da Roma, potranno partire gli appalti”.

L'ELENCO DEGLI INTERVENTI 


COMUNE DI BETTOLA - Interventi urgenti di monitoraggio della frana di Pergalla interferente con l'abitato e la strada provinciale (65.000 euro). Lavori di ripristino della S.P. 15 resa intransitabile dal movimento franoso della Pergalla (60.000 euro). Intervento urgente di ripristino di opere idrauliche sul torrente Farnese a tutela del versante e della viabilità comunale (50.000 euro) Lavori urgenti di risezionamento dell'alveo a salvaguardia del piede della frana di Missano (50.000 euro). Lavori sulla SP 654R per il ripristino della soglia del ponte sul Torrente Nure, a valle del manufatto presso Bettola (150.000 euro)

COMUNI DI BETTOLA E MORFASSO - Lavori urgenti di consolidamento dei movimenti franosi che interessano l'abitato di Colombello, la viablità provinciale e i sottoservizi (50.000 euro)

COMUNI DI BETTOLA E FARINI - Interventi di ripristino di opere idrauliche sul torrente Perino ed affluenti a difesa di versanti su cui insistono abitati ed infrastrutture pubbliche (80.000 euro)

COMUNE DI CAORSO - Lavori urgenti di risezionamento alveo con ricostruzione bancate e realizzazione difese spondali in loc. Cascina Gorgona (100.000 euro)

COMUNE DI CASTELLARQUATO - Lavori di consolidamento dell'infrastrutture viarie delle strade di San Felice, Bacedasco e Vigolo Marchese; interessate da smottamenti (30.000 euro)

COMUNE DI CERIGNALE - Lavori urgenti di ripristino di opere idrauliche nel fosso di Oneto e nel Rio Revescella (100.000 euro)

COMUNE DI COLI - Interventi di ripristino delle strade comunali Rampa-Ruei e Coli-Telecchio, interrotte da movimenti franosi (80.000 euro)

COMUNE DI FARINI - Lavori urgenti per il ripristino di erosioni spondali e regimazioni idraulica a Farini capoluogo (150.000 euro). Ripristino delle strade comunali Predalbora e Querciaccia (70.000 euro): Lavori di somma urgenza di ripristino della sicurezza al transito sulla strada di bonifica "Villanova - Aglio – Pradovera" (37.000 euro)

COMUNE DI FERRIERE - Lavori urgenti di ripristino e ricostruzione delle difese idrauliche sul Rio dei Boschi e Rio della Croce ed affluenti e di consolidamento del dissesto che interessa
l'abitato di Casale di Brugneto (150.000 euro) Intervento urgente di ripristino ed integrazione opere idrauliche sul rio Riccò ed affluenti e di captazione ed allontanamento delle acque superficiali e profonde, a tutela del versante, della viabilità comunale e dell'abitato di Pomarolo (75.000 euro) Indagini geognostiche e monitoraggio del movimento franoso che interessa l'abitato di Pomarolo, la viabilità di accesso ed il reticolo idrografico (30.000 euro) Lavori di ripristino delle opere idrauliche del Torrente Nure in località Perotti (70.000 euro) Lavori di somma urgenza ripristino della sicurezza al transito sulla strada di bonifica "San Gregorio - Cassimoreno - Roffi" (40.000 euro)

COMUNE DI GROPPARELLO - Interventi urgenti di ripristino delle strade di Bertonazzi, Mirandola, Valle-Bersani, Banzuola e Bagnoni (80.000 euro)

COMUNI DI GROPPARELLO-SAN GIORGIO P.NO-CARPANETO - Lavori urgenti di ripristino delle difese spondali in loc. Veggiola, Ronco e Sariano (100.000 euro)

COMUNE DI LUGAGNANO - Interventi urgenti di ripristino delle lavori di difesa delle spalle del ponte, sul rio Fornace - affluente T. Chiavenna (30.000 euro)

COMUNI DI PIACENZA, CAORSO E PONTENURE - Lavori urgenti di risezionamento dell'alveo (70.000 euro)

COMUNE DI PIANELLO V.T.-NIBBIANO-GAZZOLA - Lavori urgenti di consolidamento delle sponde e di ripristino delle difese esistenti in loc. Molino Nuovo, Trevozzo, strada per Poggio Cavalli e Casaliggio (90.000 euro)

COMUNE DI PECORARA – Lavori urgenti di consolidamento dei movimenti franosi che interessano l'abitato di Praticchia (60.000 euro)

COMUNE DI PONTE DELL'OLIO - Interventi di ripristino della viabilità sulla strada comunale di Veggiola, interrotta nel tratto compreso tra la Loc. Salandri e la chiesa di Veggiola da un
movimento franoso (30.000 euro)

COMUNE DI VERNASCA - SP 4 di Bardi. Lavori urgenti per la ricostruzione della scarpata di valle a seguito del movimento franoso in località Vernasca (80.000 euro)


INTERVENTI DI SOMMA URGENZA FINANZIATI DALLA REGIONE

COMUNE DI AGAZZANO - Ripristino e movimentazione di materiale nell'alveo del Torrente Luretta nelle località Massaveggia – Rivarossa e nel Rio Rivasso lungo la strada comunale Lische
(euro 30.000)

COMUNE DI GROPPARELLO - Opera di sostegno e ripristino carreggiata della Strada com.le del depuratore (40.000 euro)

COMUNE DI OTTONE - Ripristino della transitabilità della strada comunale di Gramizzola (euro 37.000)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento