Maltempo, il Governo dichiara lo stato di emergenza nazionale per l’Emilia-Romagna

L’assessore regionale Gazzolo: «In arrivo un primo stanziamento di risorse concordato con il Governo»

un crollo nel comune di Bobbio dovuto al recente maltempo

«Bene la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per il maltempo che ha colpito anche il nostro territorio nei giorni scorsi: l’Emilia-Romagna lo ha richiesto da subito e lo ha ottenuto, grazie al grande lavoro di ricognizione preliminare dei danni immediatamente attivato e concluso in tempi rapidissimi. Un impegno che continuerà ancora nei prossimi giorni per mantenere aggiornato il quadro della situazione, d’intesa con i territori. Intanto il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha programmato un incontro con gli operatori economici della costa di Ferrara per valutare insieme le criticità aperte in seguito alle mareggiate e le possibili risposte». Così Paola Gazzolo, assessore regionale alla protezione civile, commenta il provvedimento approvato ieri sera dal Consiglio dei ministri che riconosce lo stato di emergenza per le conseguenze di piogge, mareggiate e venti forti che hanno interessato tutte le province emiliano-romagnole a partire dallo scorso 27 ottobre. Anche il territorio piacentino è stato particolarmente colpito: Coldiretti ha stimati 4 milioni di euro di danni sul territorio locale ai danni di case, strade, tetti. «Viene così garantito il primo stanziamento di risorse concordato con il Governo per gli interventi più urgenti - aggiunge Gazzolo- . Lo stato di emergenza è inoltre la condizione per il rimborso dei danni a privati e attività economiche, con fondi nazionali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Piacenza e l'Emilia-Romagna in zona arancione: quello che c'è da sapere

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento