rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca

Maltratta il padre e lo chiude in camera se non gli dà i soldi per la droga, condannato

Ha maltrattato a lungo l'anziano padre, minacciandolo e chiudendolo a chiave nella sua stanza da letto se non gli avesse dato il denaro per acquistare la droga. Un 37enne piacentino è stato condannato a tre anni e 5 mesi di reclusione

Ha maltrattato a lungo l’anziano padre, minacciandolo e chiudendolo a chiave nella sua stanza da letto se non gli avesse dato il denaro per acquistare la droga. Un 37enne piacentino è stato condannato dal giudice Giuseppe Tibis a 3 anni e 5 mesi di reclusione. Il pm Antonio Rubino aveva chiesto per lui 4 anni. L’uomo, difeso dall’avvocato Ilaria Zedda, è stato processato per i reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

Incensurato, il piacentino - in cura al Sert e ai servizi psichiatrici - aveva raggiunto il culmine della propria violenza nel 2012, quando il padre ormai allo stremo della sopportazione aveva deciso di denunciarlo ai carabinieri.

L’appartamento dove i due vivevano era diventato un inferno per l’anziano. Continue vessazioni, strattoni, minacce. Il 37enne aggrediva il padre se non gli dava il denaro, fino a chiuderlo in camera da letto, serrando la porta con un lucchetto. Per sfuggire alle crisi più violente, spesso il padre fuggiva da casa, ma poi ci tornava.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta il padre e lo chiude in camera se non gli dà i soldi per la droga, condannato

IlPiacenza è in caricamento