rotate-mobile
Cronaca Baia del Re / Via Giuseppe Beati

Maltrattamenti sui disabili al Centro Manfredini, indagini chiuse per don Angelo Bertolotti

Si sono chiuse le indagini relative ai presunti maltrattamenti nei confronti di alcuni disabili al Centro Manfredini e che avevano portato all'arresto di don Angelo Bertolotti nel novembre scorso. Il sacerdote piacentino ha creato, e gestisce da trent'anni, il centro, che ospita persone con disabilità psichica. La procura avrebbe chiesto il giudizio immediato, e ora il giudice dovrà valutare la richiesta del suo legale, Andrea Perini, di patteggiamento o rito abbreviato.  Gli agenti della squadra mobile della questura piacentina guidati da Serena Pieri e coordinati dal pm Emilio Pisante, avrebbero effettuato numerose intercettazioni con telecamere e microfoni all'interno del centro di accoglienza, documentando i presunti maltrattamenti da parte di don Bertolotti su alcuni degli ospiti. L'uomo è difeso si trova agli arresti domiciliari ed è accusato di maltrattamenti continuati ed aggravati. «In soli quindici giorni di intercettazioni ambientali - aveva spiegato il sostituto procuratore  Emilio Pisante - sono emersi numerosi gravi episodi di maltrattamento nei confronti degli ospiti del centro Manfredini, non solo fisico ma anche psicologico. Ingiurie, schiaffi, parole denigratorie, minacce e punizioni come restare in una stanza al buio, restare in ginocchio o in piedi senza il pasto. Insomma, in pochissimo tempo abbiamo subito trovato riscontro a quanto ci era stato segnalato, e siamo intervenuti per porre fine a tutto ciò».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattamenti sui disabili al Centro Manfredini, indagini chiuse per don Angelo Bertolotti

IlPiacenza è in caricamento