Malvasia ed Ortrugo affascinano sempre più palati

I vini Doc dei Colli Piacentini trionfano al concorso enologico abruzzese e nella classifica “Top Hundred”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Non si ferma la progressione dei produttori piacentini nei medaglieri nazionali ed internazionali del vino. Ultimi in ordine di tempo i piazzamenti al concorso enologico “Premio Qualità Italia 2015”, organizzato dalla scuola di alta formazione e perfezionamento “Leonardo” di Teramo, e quelli presso i “Vini Top Hundred”, ovvero i 100 migliori vini d’Italia selezionati daPaolo Massobrio e Marco Gatti.

In entrambi i casi i vini premiati sono proprio i cavalli di razza del territorio in termini di vitigno; ovvero la Malvasia e l’Ortrugo, chiaro segnale, qualora ve ne fosse bisogno, che la via dell’affermazione dei vini piacentini è legata alle radici identitarie territoriali e non a fugaci ‘invenzioni’.

Il premio Top Hundred gratifica i produttori dei vini che nel corso di degustazioni comparate hanno meglio interpretato la tipicità di un territorio; il premio Qualità Italia ha invece lo scopo di evidenziare la migliore produzione nazionale e presentare i vini regionali più caratteristici (infatti oltre al premio assoluto di categoria esiste un riconoscimento per i vini migliori di ogni regione italiana).

Premio Top Hundred

“Sorsi d’incanto – Le virtù del Poggio” 2014: Colli Piacentini DOC Malvasia

Terzoni Claudio società agricola Srl


Premio Qualità Italia – primo posto assoluto nella categoria vini bianchi DOC 2014

“Per Elisa” 2014: Ortrugo dei Colli Piacentini DOC

Terzoni Claudio società agricola Srl

Premio Qualità Italia – selezione regionale nella categoria vini spumanti bianchi DOC 2014

“Venus” 2014: Colli Piacentini DOC Malvasia

Cantina ValtidoneScarl

Torna su
IlPiacenza è in caricamento