Mascherine a prezzi concorrenziali in pieno Covid e mai arrivate, truffate cinque farmacie

I due truffatori hanno raggirato cinque farmacie tra Lombardia e Piemonte aprendo un conto corrente in un banca di Piacenza: si facevano bonificare soldi senza mai consegnare i dispositivi di protezione promessi

Sono chiuse le indagini che vedono indagati per truffa un 40enne di Milano e un 50enne di Bergamo che hanno truffato cinque farmacie in Lombardia e in Piemonte negli ultimi mesi. I due, senza scrupoli e approffitandosi della pandemia e della ricerca spasmodica dei dispositivi di protezione specialmente nei primi tempi della prima ondata di Covid, hanno contattato i farmacisti - delle province di Milano, Lodi, Torino e Novara -, che già avevano difficoltà a reperire mascherine Ffp2, chirurgiche e guanti e hanno fatto credere loro di poter fornirne grossi quantitativi a prezzi concorrenziali. Per farlo avevano aperto un conto corrente in un istituto bancario di Piacenza sul quale i farmacisti facevano bonifici senza mai ricevere la merce ordinata. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Ornella Chicca, ora sono concluse e si attende il rinvio a giudizio per i due. In tutto avrebbero promesso migliaia di dispositivi di protezione riuscendo a farsi bonificare circa 25mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento