menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il nuovo questore Pietro Ostuni

Il nuovo questore Pietro Ostuni

«Massima collaborazione e vicinanza al cittadino: lo Stato deve vincere»

Impegno, collaborazione, trasparenza. Queste le parole d'ordine del nuovo questore di Piacenza Pietro Ostuni che oggi, 1 febbraio, ha ufficialmente preso servizio: «La battaglia contro la criminalità passa anche attraverso il senso civico quotidiano. Farò del mio meglio»

Impegno, collaborazione, trasparenza. Queste le parole d'ordine del nuovo questore di Piacenza che oggi, 1 febbraio, ha ufficialmente preso servizio. Dopo due anni ad Aosta, il 59enne Pietro Ostuni succede a Salvatore Arena e si è presentato alla stampa: «Il vostro ruolo è fondamentale specialmente in un periodo in cui l'informazione ha ritmi velocissimi». Con Ostuni i dirigenti degli uffici e delle varie sezioni della questura verso i quali ha rivolto parole di ringraziamento: «Ho trovato una squadra competente e volonterosa, sono certo che lavoreremo al massimo delle nostre potenzialità».

«Siamo lo Stato e lo Stato deve vincere e per questo dobbiamo affermarne la forza sul territorio mettendoci al servizio del cittadino che è il nostro maggior investitore e verso il quale abbiamo il dovere di fare del nostro meglio. Non siamo un potere ma un servizio che deve essere trasparente come una campana di vetro», ha dichiarato. «Continuerò - ha proseguito - nel solco di Arena che ha puntato molto sulla prevenzione e sul controllo capillare del territorio: solo in questo modo si riescono ad arginare degrado e criminalità: ci saremo sempre per tutti coloro che chiederanno il nostro aiuto, e avremo un occhio di riguardo verso le categorie più deboli che più spesso rimangono vittime di reati. Non di meno è fondamentale la collaborazione del cittadino che si fa sentinella e segnala e non si gira dall'altra parte».

ostuni questore sindaco barbieri 2018 ok-2«La battaglia contro la criminalità - ha continuato - passa anche attraverso il senso civico quotidiano. Il rispetto delle regole non deve essere percepito come un'imposizione ma uno strumento attraverso il quale si può vivere bene e in maniera civile. L'illegalità non sarà tollerata e metteremo in campo tutte le risorse che abbiamo perché lo Stato vinca sul degrado e sul crimine». «Sto imparando - ha concluso - a conoscere Piacenza e sono rimasto incantato dal centro storico che è meraviglioso. Sono qui per fare bene e per fare squadra cercando di essere sempre al fianco dei piacentini».

 Il sindaco Patrizia Barbieri ha ricevuto Ostuni in Municipio. Un incontro istituzionale dai toni cordiali, che è stato occasione, sottolinea il primo cittadino, “non solo per un saluto ufficiale di benvenuto e per rivolgere, al nuovo questore, l’augurio di buon lavoro, ma anche per condividere l’impegno congiunto sul fronte della tutela della sicurezza dei cittadini e del rispetto delle regole di convivenza civile all’interno dtolleri questore Ostuni 2018-2ella nostra comunità”. “Sono certa – prosegue il sindaco Barbieri – che avremo modo di instaurare una proficua collaborazione e di operare insieme, non solo sotto il profilo del contrasto ai reati, ma ancor prima sul fronte della prevenzione e della diffusione della cultura della legalità”.  Anche il presidente Francesco Rolleri ha ricevuto in Provincia, il nuovo questore  per un saluto istituzionale e di benvenuto. “Rivolgo al dottor Ostuni – ha detto il presidente Rolleri – il mio saluto di benvenuto oltreché un augurio di buon lavoro e confermo, in linea con quanto accaduto in passato, la totale disponibilità a costruire una concreta e proficua collaborazione sulla prevenzione e sul contrasto ai reati, volta al miglioramento della qualità della vita sul nostro territorio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento