Lavori in via Colombo, Lega: «Il Comune non ha mantenuto le promesse»

Lavori di riqualificazione in via Colombo. Sono iniziati, ma a quanto pare col piede sbagliato per la Lega Nord e per i commercianti: «Il Comune non ha mantenuto la promessa di procedere per pezzi di 70/80 metri

Un momento del sit-in in via Colombo

Lavori di riqualificazione in via Colombo. Sì, sono iniziati, ma a quanto pare col piede sbagliato per la Lega Nord e per i commercianti che hanno attività in questa importante via della città. I lavori in sostanza porterebbero alla totale trasformazione dell'arteria, sul sito del Comune si possono leggere i dettagli del progetto. Ma non è tanto il progetto che non va giù ai commercianti quanto i lavori  e come questi sono gestiti da quando sono iniziati. Il Comune, dicono, avrebbe promesso di procedere per "pezzi" di 70-80 metri invece a quanto pare ha chiuso l'intera via creando non pochi problemi.

Oggi, 27 gennaio, è andato "in scena" un sit-in di protesta contro l'amministrazione Reggi "per non aver rispettato la programmazione dei lavori riguardanti via Colombo". Il segretario cittadino della Lega Nord Paolo Mancioppi, il vice Lorenzo Gregori, e l'On. Massimo Polledri con diversi commercianti hanno distribuito in vari negozi un volantino di protesta: «Siamo stanchi di essere presi in giro. Basta sgarbi alla città».

Così Massimo Polledri: «Avevano detto che avrebbero proceduto nei lavori per 70/80 metri alla volta e invece Ignazio Brambati (assessore ai Lavori Pubblici) non ha mantenuto la parola: i lavori, che finiranno a settembre, procedono per centinaia di metri. Nei cantieri a noi risulta che lavorano 4 persone alla volta e ci sono negozi che guadagnano una cosa come 20 euro al giorno. Non si poteva fare meglio? Non si possono mettere in croce i commercianti in questo modo, proprio adesso che stiamo affrontando anche un periodo così di crisi. Chiediamo che si faccia qualcosa, continueremo  a tenere monitorata la situazione. Servono più mezzi, più uomini che lavorino anche il sabato e la domenica per velocizzare il cantiere».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Siamo già in ginocchio - esordisce Mauro Tagliaferri, titolare di un laboratorio ortopedico - a pochi giorni dall'apertura del cantiere risentiamo già della situazione. Non stiamo più lavorando. Siamo in crisi totale, non possiamo reggere fino a settembre. Come facciamo a pagare tutte le scadenze? I mutui e tutte le incombenze se non abbiamo più clienti?». Adesso la palla passa all'Amministrazione Comunale dalla quale molti si aspettano una risposta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Un 28enne di Cadeo la vittima del tragico incidente a San Giorgio. E' caccia al furgone bianco

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento