rotate-mobile
Cronaca

Materie prime scadute, duemila euro di multa per una pasticceria

Controlli dei Nas di Parma in numerosi forni e pasticcerie del territorio: diffidato anche un panificio della provincia per alcune carenze igienico sanitarie

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Nas di Parma hanno controllato numerosi forni e pasticcerie per verificare il rispetto delle norme igienico sanitarie, in particolar modo riguardo alla produzione di prodotti tipici delle festività pasquali. Nelle province di Parma, Modena, Piacenza e Reggio Emilia sono state ispezionate numerose attività, presso alcune delle quali sono state riscontrate irregolarità.

Presso un panificio della nostra provincia i militari del Nas hanno riscontrato carenze igienico sanitarie all’interno del laboratorio di produzione per la presenza di scrostature dell’intonaco delle pareti nonché per la presenza diffusa di ragnatele. Per queste carenze è stata emessa nei confronti del legale rappresentante dell’attività una diffida volta al ripristino di idonee condizioni igienico strutturali.

Presso una pasticceria, invece, sono stati sequestrati amministrativamente 24 chili di materie prime e semilavorati alimentari scaduti (praline, cioccolato, frutta candita, sciroppo, amarene, paste aromatizzanti e panna) per un valore commerciale di euro 250 euro circa. Al legale rappresentante della pasticceria è stata comminata una sanzione dell’importo di 2mila euro.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materie prime scadute, duemila euro di multa per una pasticceria

IlPiacenza è in caricamento