Maxi operazione antidroga, catturato uno dei pusher latitanti

Catturato uno dei due pusher milanesi sfuggiti agli arresti e chiusura delle indagini da parte della procura. Si è così conclusa la prima parte della maxi operazione antidroga dei carabinieri, culminata con una raffica di arresti nella notte del 2 maggio

Catturato uno dei due pusher milanesi sfuggiti agli arresti e chiusura delle indagini da parte della procura. Il pm Emilio Pisante ha inviato la notifica del termine dell’inchiesta a 19 persone, tutte accusate di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Nella rete della procura, inoltre, sono finiti anche tre testimoni, denunciati per favoreggiamento, per aver coperto alcuni degli spacciatori. Nel frattempo, i carabinieri sono riusciti ad arrestare uno dei due marocchini, entrambi di Milano, che erano irreperibili.

Si è così conclusa la prima parte della maxi operazione antidroga dei carabinieri, culminata con una raffica di arresti nella notte del 2 maggio. I militari hanno azzerato un’importante rete di spaccio che vendeva ai tantissimi clienti (alcune centinaia, tutte segnalate alla prefettura come assuntori di stupefacenti), soprattutto piacentini, ogni tipo di stupefacente: dalla cocaina, all’eroina all’hascisc e alla marijuana. Ora, la parola passa al giudice per le indagini preliminari, a cui il pm chiederà quasi sicuramente il rinvio a giudizio degli imputati. Tra i pusher anche due nuclei famigliari, impegnati nel confezionamento e nello smercio di cocaina. L’inchiesta era partita da un dramma famigliare: una madre aveva chiesto aiuto ai carabinieri per strappare la figlia drogata dagli artigli degli spacciatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento