Maxi rissa tra gruppi Sikh rivali, agli arresti anche due piacentini

E’accaduto nella stazione dei pullman a Cremona nei giorni scorsi, di fronte a centinaia di studenti «per banali motivi di rivalità giovanile». Si erano dati appuntamento sui social

Una pattuglia dei carabinieri di Cremona

Ci sono anche due piacentini di origine Sikh tra le quattro persone arrestate dai carabinieri di Cremona dopo una maxi rissa che ha coinvolto due gruppi della comunità indiana provenienti da Cremona, Lodi e Piacenza.

E’accaduto nella stazione dei pullman a Cremona nei giorni scorsi, di fronte a centinaia di studenti. «Per banali motivi di rivalità giovanile – fanno sapere i carabinieri – una decina di giovani tutti con il turbante si sono picchiati e alcuni di loro sono rimasti feriti», anche perché alcuni di loro utilizzavano bracciali in metallo e tirapugni. Alla vista delle pattuglie i giovani si sono dileguati ma sono stati prontamente fermati dagli uomini dell’Arma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I gruppi Sikh rivali si erano dati appuntamento sui social network per chiarirsi ma dopo aver alzato i toni – avrebbero riferito i testimoni ai carabinieri – è iniziato un vero e proprio scontro con anche l’utilizzo di cinture e bracciali. Per quattro di loro sono scattate le manette ed ora si trovano nel carcere di Cremona con l’accusa di rissa e lesioni aggravate. Due sono residenti nel piacentino: si tratta di un 21enne di Pontenure e un 25 enne residente a Caorso. Altri otto giovani, tutti Sikh e appartenenti ai due gruppi contrapposti, sono stati identificati e le loro posizioni sono al vaglio dei carabinieri. Tra questi anche un 20enne di Villanova, un 19enne di Cortemaggiore e un ragazzo di 21 anni di Caorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • «Un anziano ammalato di Covid in gennaio a Piacenza potrebbe essere il paziente 1». Inchiesta di Report in una clinica piacentina

  • Coronavirus, l'aggiornamento del 27 marzo sui comuni del Piacentino

  • Coronavirus, la situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 31 marzo

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 26 marzo

  • Piacenza, tutte le attività commerciali che sono aperte e fanno consegna a domicilio

Torna su
IlPiacenza è in caricamento