Medici di famiglia, cinque in arrivo nelle zone carenti del territorio

L’Ausl conferisce due nuovi incarichi a Piacenza-Gossolengo e a Sarmato, Monticelli e Ferriere. Ecco i medici che hanno accettato

L’Ausl di Piacenza ha conferito un incarico a tempo indeterminato per cinque medici di famiglia sul territorio, con l’intenzione di coprire le zone più carenti della provincia piacentina. Con il limite di 1500 assistiti, inizieranno a breve a lavorare, dopo che hanno comunicato all’azienda di voler accettare l’incarico. Per l’ambito di Piacenza-Gossolengo (distretto Città di Piacenza) hanno accettato il dottor Paolo Nunzio Luigi Leotta e il dottor Gian Luca Vermi. Il dottor Leotta è attualmente ancora impegnato nell’incarico di medico di assistenza primaria presso l’Ats Città Metropolitana di Milano (Regione Lombardia). Per il distretto di Levante e il territorio di Monticelli d’Ongina il dottor Andrea Fina. Sempre nel Levante ha accettato – per il territorio del comune di Ferriere - anche la dottoressa Sara Bottazzi. Per quanto riguarda il distretto di Ponente e, in particolare, il territorio del comune di Sarmato, il dottor Dario Caracci. I medici avranno novanta giorni di tempo per aprire uno studio professionale nei rispettivi comuni, mentre il dottor Leotta dovrà abbandonare il suo precedente incarico prima di potere svolgere questa attività nel Piacentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Treno di pendolari colpito dal carrello di un treno merci, quattro feriti

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Gazzella dei carabinieri travolta da un'auto durante un controllo

  • A 17 anni scappa dalla polizia e si schianta contro il guard rail

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

  • Arriva a Piacenza l’app Too Good To Go: dalla Pasticceria Gobbi a La Casa del Pane, la città combatte gli sprechi alimentari

Torna su
IlPiacenza è in caricamento