Mercatini di Natale, respinto il ricorso degli ambulanti al Tar

L’Amministrazione comunale si vede dare ragione dal Tar di Parma dopo che una decina di ambulanti, estromessi dai mercatini di Natale, avevano presentato ricorso. Cavalli: «Stiamo definendo i dettagli per una collaborazione, vogliamo eventi continuativi dal 1 al 25 dicembre»

Nella foto sotto, l'assessore Cavalli

Il Tar di Parma ha respinto, con l’ordinanza pubblicata in data odierna, il ricorso presentato, nei confronti del Comune di Piacenza, dai legali degli ambulanti titolari di concessione decennale per il tradizionale mercatino di Natale in piazza Cavalli.  I magistrati Sergio Conti, Marco Poppi e Roberto Lombardi hanno ritenuto legittima la scelta dell’Amministrazione comunale di affidare ad altro gestore, mediante avviso pubblico, l’organizzazione dell’evento fieristico, sottolineando che l’ente locale ha esercitato la propria discrezionalità in materia «in modo congruo e rispettoso della normativa vigente», anche a fronte dei dati che testimoniano un oggettivo calo di presenze, nel corso degli anni, rispetto alle precedenti edizioni della manifestazione.

L’ordinanza del Tar rileva inoltre la prevalenza, sui singoli interessi economici dei ricorrenti, di un interesse pubblico della collettività a fruire, nel periodo natalizio, di iniziative e attività di aggregazione diverse da quella fieristica. Nell’esprimere soddisfazione per l’esito del contenzioso, l’Amministrazione ribadisce che «non è mai venuto meno l’impegno per garantire un’animazione natalizia che contribuisca a rilanciare e promuovere l’attrattività del centro storico, anticipando che già nei prossimi giorni verrà reso noto il calendario degli eventi». 

Com'è noto, chi doveva organizzare il Natale ha preferito - alla luce del ricorso al Tar degli ambulanti storici - ritirarsi. L’operatore Stefano Cavalli-5bresciano “Bugatti Eventi” aveva infatti ricevuto l’incarico di organizzare un mercatino natalizio diverso da quello proposto negli ultimi anni. La ditta di Lumezzane alla notizia del ricorso aveva subito gettato la spugna, non volendo aspettare la sentenza arrivata nella giornata di ieri (e pubblicata oggi). Poi, il Tar, ha dato ragione al Comune di Piacenza. «È una grande vittoria del Comune – commenta a caldo l’assessore al commercio Stefano Cavalli - ringrazio l’avvocatura dell’ente. Sapevamo di avere ragione, siamo contenti, volevamo solo migliorare l’attività in piazza Cavalli». E ora, siete rimasti senza ambulanti storici e senza la ditta che si era aggiudicata la gara? «Siamo al lavoro per definire gli ultimi dettagli con una società, non di Piacenza, che collaborerà con noi per organizzare una serie di eventi continuativi dal primo al 25 dicembre». L’assessore renderà noto nei prossimi giorni il nome della società. «Ci dispiace per gli ambulanti storici: volevamo comunque coinvolgerli ma poi ci hanno fatto ricorso contro al Tar. Riusciremo comunque a organizzare un bel Natale a Piacenza con tante iniziative».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento