Il Mercato Europeo adesso raddoppia: Cadeo e Piacenza

Si farà a Piacenza (in settembre) e a Cadeo (in giugno). La riconferma della scelta della nostra città l'ha data la Fiva nazionale con il presidente Giacomo Errico in un colloquio telefonico con l'assessore Tarasconi e l'Unione Commercianti

Un'immagine della scorsa edizione della kermesse

"Dietrofront" sul Mercato Europeo. Si farà a Piacenza (in settembre) e a Cadeo (in giugno). La riconferma della scelta della nostra città l'ha data la Fiva nazionale con il presidente Giacomo Errico in un colloquio telefonico con l'assessore comunale al Commercio Katia Tarasconi e con il direttore dell'Unione Commercianti Giovanni Struzzola. Così riporta Libertà di oggi 25 gennaio.

Queste le dichiarazioni del presidente Errico sul quotidiano: «Anche a fronte della ferma volontà dell'amministrazione di Piacenza di avere la manifestazione, ho riconfermato la nostra disponibilità ad esserci. Col Comune abbiamo convenuto sopralluoghi preventivi con i vigili, sugli ambulanti che occuperanno il Pubblico Passeggio. Noi, come Fiva e come organizzatori del Mercato europeo, siamo a disposizione della volontà dei cittadini. La Errico, la mia società, si è impegnata affinchè il Mercato anche quest'anno si svolga a Piacenza».

L'OPINIONE DEL VICESINDACO CACCIATORE - “Ho partecipato al sondaggio online pubblicato sul sito di Libertà e personalmente mi sono espresso per lasciare il Mercato Europeo a Piacenza, sul Pubblico Passeggio. Spero che nelle prossime ore si faccia chiarezza sulla sua collocazione 2012”. Così il candidato alle Primarie e attuale vicesindaco, Francesco Cacciatore, ieri ha commentato le anticipazioni di stampa su un possibile trasferimento della kermesse mercatale europea a Roveleto di Cadeo.

“Faccio parte dell'88 per cento di cittadini che crede che un'iniziativa del genere, con dei dati che parlano di circa 200mila visitatori nell'ultima edizione, sia un valore aggiunto se imbastita all'interno del Comune capoluogo. Credo che si possa far coincidere la ricaduta positiva sul territorio del Mercato Europeo  - ha concluso Cacciatore - con le istanze dei residenti che hanno segnalato disservizi a mio parere superabili attraverso un più attento lavoro organizzativo capace di ascoltare tutte le voci in causa e tutti i soggetti coinvolti, che devono però attenersi al rispetto delle regole legate all'uso del luogo, che è di tutti, stiamo parlando del Pubblico Passeggio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento