Mesi di botte e soprusi sulla moglie, arrestato 48enne piacentino

L'indagine della squadra mobile di Piacenza ha portato all'arresto di un uomo diventato violento dopo dieci anni di matrimonio. La vittima è una piacentina 50enne che è finta in ospedale più volte

Un incubo famigliare, sviluppatosi fra le mura domestiche, è stato stroncato dagli agenti della squadra mobile di Piacenza che hanno arrestato un uomo piacentino di 48 anni. L’ordinanza di custodia cautelare per maltrattamenti in famiglia è stata firmata dal Gip di Piacenza Adele Savastano sulla scorta delle indagini scaturite dalla denuncia di una 50enne piacentina, che negli ultimi 8 mesi si è trovata suo malgrado a subire le violenze e i soprusi del marito. Minacce di ogni genere e anche botte che l’hanno portata più volte in ospedale per fratture e contusioni. L’episodio più grave, alla fine di giugno, quando la donna è stata spinta a terra dall’uomo ed è finita al pronto soccorso per fratture costali multiple con una prognosi di quasi un mese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ stato proprio quell’episodio, gravissimo e ultimo di una serie, a convincere la piacentina a chiedere aiuto alla polizia, raccontando l’incubo dei mesi precedenti.
Tutto inizia alla fine del 2014 quando l’uomo, dopo una decina d’anni di matrimonio, comincia a dimostrarsi sempre più violento in casa. Prima verbalmente con violenti litigi, poi i primi schiaffi. Inizialmente forse si rende conto di aver esagerato e chiede scusa, ma nelle settimane successive l’atteggiamento pare non cambiare, e la moglie decide di separarsi. Questo però provoca una reazione ancora più violenta nel marito che, trasferitosi altrove, continua a presentarsi a casa sua con pretesti banali, ma spesso fonte di altri litigi.
Successivamente - spiega il dirigente della Mobile di Piacenza Salvatore Blasco - la donna inizia a soffrire di forte ansia per questa situazione e perde anche peso, tanto che gli amici e i colleghi si accorgono di qualcosa che non va. Nel frattempo l’uomo si dimostra sempre più violento, mettendole le mani addosso in diverse occasioni e procurandole lividi e fratture.
Quando alla fine di giugno la donna, ormai esasperata, si presenta in questura, le indagini coordinate dal pm Antonio Colonna iniziano subito serrate. Gli investigatori comprendono che la situazione potrebbe degenerare e in breve ottengono dal giudice per le indagini preliminari la custodia cautelare per il 48enne che è incensurato. Pochi giorni fa gli agenti della squadra mobile gli hanno notificato il provvedimento e ora l’uomo si trova in stato di arresto nella sua abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento