Metadone e siringhe in auto senza averne l’autorizzazione, denunciato

Nei guai un 47enne di Castelsangiovanni. In auto aveva 7 flaconi da 500 mg l’uno

Il metadone

Nel pomeriggio del 12 novembre i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Piacenza hanno denunciato un operaio 47enne con precedenti penali e di Castelsangiovanni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Dopo essere stato fermato a bordo della sua auto nel corso di un normale controllo alla circolazione stradale a Fontana Pradosa è da subito sembrato preoccupato, cosa che ha fatto insospettire i carabinieri. I militari, quindi, hanno perquisito il mezzo ed hanno trovato 7 flaconi di metadone da 500 mg ciascuno, alcuni integri ed altri parzialmente utilizzati. Il 47enne al momento del controllo in strada ha detto ai carabinieri che il medicinale era in suo possesso perché derivante da una cura medica che aveva in corso con il Sert di Modena. Lo stesso esibiva, dopo esser andato a prenderlo a casa, un piano terapeutico individualizzato, dove però non vi era scritta alcuna autorizzazione o giustificato motivo per portare fuori dal proprio domicilio un tale quantitativo del farmaco. All’atto dell’ispezione, poi, i carabinieri del Radiomobile in macchina hanno trovato anche delle siringhe usate e l’occorrente per “sciogliere” dello stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento