«Mi deve dei soldi», e gli brucia la Mercedes: denunciato

A San Giorgio, ieri pomeriggio, un uomo brucia la Mercedes classe E di un "parente acquisito". «Mi doveva del denaro», è stata la giustificazione del 44enne, nato a Fiorenzuola ma residente a Piacenza. La sua "vendetta", però, è stata notata da un vicino di casa del padrone dell'auto, che ha chiamato i militari dell'Arma. Le immagini

carabinieri_19Una vendetta subdola. Si è introdotto nel cortile della casa del suo "creditore", e gli ha dato fuoco all'auto. Così, un fiorenzuolano di 44 anni, ieri pomeriggio, a San Giorgio Piacentino, si è fatto giustizia da solo. Non tenendo conto, però, che, a vederlo scappare in fretta e furia, c'era un vicino di casa del padrone della macchina. Il quale non ci ha pensato due volte a chiamare i carabinieri.

La notizia è stata divulgata questa mattina dal capitano Helios Scarpa, comandante della compagnia dei carabinieri di Piacenza, assieme ai colleghi della stazione di San Giorgio, che sono intervenuti sul posto. Il 44enne, incensurato e agente di commercio, pare avesse dei crediti finanziari con il proprietario della Mercedes classe E, un artigiano del settore meccanico di 59 anni. Il fiorenzuolano è convivente della nipote. Vedendo che i debiti non venivano estinti, l'uomo ha deciso «fargliela pagare».
  L'uomo aveva già minacciato il "parente" per il debito non saldato. In caserma la confessione  

Introducendosi nel cortile del palazzo del suo "parente", ha individuato la macchina, e, probabilmente, ha aperto il cofano. Qui, con abilità - non sono state rinvenute taniche di benzina -, ha provocato un corto circuito che ha fatto incendiare l'auto tedesca. 25mila il valore dell'ammiraglia. Scappando in fretta e furia, scavalcando il cancello è stato notato dal vicino, che ha dato l'allarme. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno spento l'incendio.

Le indagini dei carabinieri di San Giorgio sono state rapide ed efficaci. Rintracciato il padrone dell'auto, quest'ultimo ha detto di avere un "parente acquisito" che gli dava noia per presunti debiti non saldati. La descrizione corrispondeva anche rispetto a quanto riferito dal testimone oculare. Il fiorenzuolano, così, è stato portato in caserma, dove ha confessato. Per lui una denuncia a piede libero per incendio. 
  
auto-bruciata-incidente
L'auto incendiata. Sopra, il capitano Helios Scarpa con i carabinieri di San Giorgio


La classe E incendiata vista da dietro
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 29 anni travolto da un furgone pirata

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento