menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Repertorio)

(Repertorio)

«Mi presti il telefono per chiamare la mia ragazza?». Arrestato per rapina

Un albanese di 19 anni è stato arrestato dalla polizia per rapina impropria. La sera dell’11 gennaio, in via Colombo, si sarebbe impossessato del telefono cellulare di un conoscente, cercando poi di scappare senza restituirlo. La polizia è però intervenuta rapidamente bloccandolo

Un albanese di 19 anni è stato arrestato dalla polizia per rapina impropria. La sera dell’11 gennaio, in via Colombo, si sarebbe impossessato del telefono cellulare di un conoscente, cercando poi di scappare senza restituirlo. La polizia è però intervenuta rapidamente bloccandolo.
La mattina del 12 gennaio il giovane è stato processato per direttissima in tribunale a Piacenza davanti al giudice monocratico Italo Ghitti. L’avvocato difensore, Alida Liardo, ha chiesto e ottenuto i termini a difesa (il processo è stato rinviato di una settimana) e nel frattempo l’albanese è stato posto agli arresti domiciliari.

Tutto è accaduto nella tarda serata di domenica 11 gennaio, quando un giovane albanese che abita vicino a via Colombo è sceso in strada per andare a comprare le sigarette al distributore automatico. Qui sarebbe stato avvicinato dal giovane connazionale che, con la scusa di fare una telefonata alla sua ragazza, si è fatto prestare lo smartphone. Con il telefonino in mano però ha iniziato ad allontanarsi sempre di più, e poi a scappare di corsa. Il derubato lo ha inseguito per tutta via Colombo, mentre alcuni passanti hanno avvertito il 113. Sul posto le volanti della questura che hanno subito individuato il ladro e lo hanno arrestato, restituendo il cellulare al legittimo proprietario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento