Cronaca

Minaccia di morte un testimone in aula, il giudice lo fa arrestare durante il processo

E' accaduto al tribunale di Parma dove il 40enne piacentino era imputato per stalking

(Repertorio)

Prima ha stalkerizzato - per sei mesi - l'ex moglie di 39 anni poi, nel corso del processo che lo vede come imputato, ha minacciato di morte uno dei testimoni dell'accusa.

Un 40enne, residente a Piacenza e con diversi precedenti di polizia, è stato arrestato martedì 7 settembre dai carabinieri di Colorno che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice proprio al termine dell'udienza. 

L'uomo era imputato nel processo con l'accusa di atti persecutori e violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di separazione nei confronti dell'ex moglie di 39 anni. La vicenda ha inizio a fine gennaio 2021 quando il 40enne è stato denunciato dai carabinieri: nei sei mesi precedenti infatti ha perseguitato la donna con messaggi ripetuti e abusati ed altri comportamenti violenti. 

Il 6 marzo l'uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di divieto d’avvicinamento alla persona offesa, emessa dal GIP del Tribunale di Parma.
Ieri, nel corso dell’udienza in Tribunale, il 40enne si è alzato ed ha iniziato a minacciare di morte uno dei testimoni. Il giudice, su richiesta del pubblico ministero, ha aggravato la precedente misura cautelare sostituendola con quella degli arresti domiciliari, eseguita dai militari al termine dell'udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di morte un testimone in aula, il giudice lo fa arrestare durante il processo

IlPiacenza è in caricamento