Minaccia i carabinieri: «Vi sparo in testa». In manette un 43enne

Movimentato intervento di una pattuglia della stazione di San Giorgio per calmare un piacentino ubriaco dentro un bar di Grazzano Visconti

I carabinieri della stazione di San Giorgio

Oltraggio, minacce, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Sono i reati che un 43enne di Vigolzone ha collezionato in una sola volta, aggredendo i carabinieri di San Giorgio che erano intervenuti per il caos che stava creando dentro un bar di Grazzano Visconti.
A chiamare il 112, nel pomeriggio del 19 settembre, sono stati i titolari dell’esercizio pubblico all’interno del borgo. L’uomo era entrato poco prima, ubriaco, e aveva iniziato a infastidire i clienti. Quando la situazione è diventata insostenibile qualcuno ha chiamato i carabinieri e sul posto è arrivata la pattuglia della stazione di San Giorgio. Per nulla intimorito dai militari, l’uomo ha cercato di aggredirli con calci e pugni, insultandoli e arrivando a minacciarli dicendo «vi sparo in testa». Insomma, ce n’era abbastanza per finire in caserma ed essere arrestato. Per lui il processo per direttissima in tribunale a Piacenza: ha patteggiato una pena di 4 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • Brugnello, Rivalta, Vigoleno: Valtrebbia e Valdarda grandi protagoniste a "Linea Verde"

  • Solo in Italia e ricoverato in ospedale a Piacenza, i poliziotti delle volanti si prendono cura del suo cane

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento