menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Minacciano gli assistenti sociali con un coltello: «Ridateci i nostri bambini», due donne denunciate

Le donne, madre e figlia, avevano un colloquio rispettivamente con i figli e i fratellini di 6 e 10 anni che da qualche tempo sono stati affidati a una casa famiglia dopo essere stati allontanati dal nucleo famigliare per alcuni gravi problemi. E' accaduto nella sede dei servizi in via Martiri della Resistenza

Una 35enne e una 17enne italiane sono state denunciate per minaccia aggravata e tentata sottrazione di minore in concorso. Le donne, madre e figlia, nella mattinata del 4 aprile, avevano un colloquio protetto rispettivamente con i figli e i fratellini di 6 e 10 anni che da qualche tempo sono stati affidati a una casa famiglia dopo essere stati allontanati dal nucleo famigliare per alcuni gravi problemi. Nella mattinata le due donne, alla presenza degli assistenti sociali, hanno visto i piccoli nella sede dei servizi sociali in via Martiri della Resistenza, come previsto.  Ad un certo punto uno dei due bambini avrebbe chiesto una merendina e la sorella 17enne avrebbe colto l'occasione per estrarre un coltello. Ha minacciato gli operatori: voleva riportarsi a casa i fratelli, d'accordo con lei ovviamente la madre, fanno sapere. Le donne sono riuscite a scendere al piano terra della struttura con i piccoli, ma gli operatori, nonostante fossero sotto la minaccia di un coltello, sono riusciti a prendere i bambini e a metterli in salvo. Madre e figlia poi, non riuscendo nell'intento, si sono allontanate velocemente ma sono state bloccate dopo pochi metri dai poliziotti delle volanti e dai carabinieri del Radiomobile,  che nel frattempo erano stati avvisati. Sono state portate in questura e denunciate. Il coltello è stato sequestrato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento