Baristi minacciati con un coltello per aver offerto un bicchiere d'acqua: «Ci rubate il lavoro»

Si è costituito il 25enne piacentino che all'alba di giovedì 20 settembre ha minacciato due persone con un coltello in un locale di Corso Vittorio Emanuele

(Repertorio)

Si è costituito il 25enne piacentino, di origine siciliana, che all'alba di giovedì 20 settembre ha minacciato due persone con un coltello in Corso Vittorio Emanuele. Il giovane, attorno al quale ormai si era stretto il cerchio della polizia, si è presentato in questura la sera dopo ed è stato denunciato per minaccia aggravata, diffamazione aggravata da motivi razziale, e porto abusivo di oggetti atti oll'offesa. Il 25enne era ubriaco: è entrato nel bar Cafemania sul Corso chiedendo un bicchiere d'acqua. La barista, piacentina, gli ha offerto il bicchiere senza chiedere nulla. La cosa non è stata per niente apprezzata dal 25enne, che ha avuto una brutta reazione. Ha tentato, invano, di calmarlo, il fidanzato della barista. Ma le cose sono peggiorate: i miti consigli del fidanzato - di colore e con cittadinanza italiana - lo hanno fatto infuriare: «Li ho i soldi per pagare. Torna a casa tua. Siete venuti a rubarci il lavoro». Poi il giovane ha estratto il coltello, mai trovato dalla polizia, minacciandoli, prima di darsi alla fuga. E' stato cercato per ore dai poliziotti delle volanti che si erano precipitati sul posto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento