Ferragosto, mogli e madri picchiate e maltrattate con coltelli e bastoni

A Fiorenzula, Carpaneto e in città. Due arresti e due denunce da parte dei carabinieri

Foto di repertorio

Botte alle mogli, in un caso con le mani, nell’altro con un bastone. È l’epilogo della serata di Ferragosto per due famiglie, una di Fiorenzuola e l’altra di Carpaneto. Quanto messo in atto da due uomini è costato per uno il carcere, per l’altro una denuncia. Il primo episodio risale alla serata di sabato 15 agosto. I carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola sono intervenuti in un’abitazione del capoluogo della Valdarda dove un 53enne Bengalese, operaio e con precedenti per maltrattamenti, ubriaco a causa del troppo alcol consumato le ore prima, ha scatenato la sua furia contro la moglie. Pugni e ancora pugni in faccia alla donna e, non contento, l’ha minacciata con un coltello. Sarebbero state le grida della moglie ad attirare l’attenzione dei vicini che hanno chiamato il 112. I militari dell’Arma giunti sul posto, hanno prima cercato di calmare gli animi poi hanno condotto l’uomo in caserma dove è stato identificato e arrestato. Per lui si sono aperte le porte del carcere delle Novate mentre la donna, che ha dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso, se la caverà con venticinque giorni di prognosi. I DETTAGLI QUI

Nel week-end si è registrato un altro episodio di violenze tra le mura domestiche. Questa volta in una frazione di Carpaneto dove un 36enne di nazionalità Indiana ha picchiato la moglie con un bastone, colpendola più volte alle gambe. In questo caso i carabinieri lo hanno denunciato per lesioni personali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PIACENZA - Nei guai per maltrattamenti è finito anche un 45enne piacentino con alcuni precedenti penali. I carabinieri sono intervenuti per una lite famigliare e dopo qualche accertamento hanno scoperto che l'uomo picchiava e maltrattava la moglie ucraina dal 2018, è stato denunciato per lesioni.  Un 30enne invece è finito alle Novate dopo l'aggravamento della misura cautelare che lo obbligava a non mettere più piede nell'abitazione della madre né avvicinarla. L'uomo, dopo diverse aggressioni nei confronti della donna dovute alle continue richieste di soldi per la droga, era stato allontanato, tuttavia non ha rispettato per l'ennesima volta la misura e per lui si sono aperte le porte del carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tenta un sorpasso a velocità folle poi si ribalta e tenta di scappare a piedi: denunciato

  • Scandalo Levante, indagato il colonnello dell'Arma Corrado Scattaretico

  • San Polo, camion di pomodori si ribalta e perde tutto il carico

  • Rissa al Tuxedo, parla il gruppo dei campani: «Noi offesi, minacciati e insultati»

  • Calvino e Don Minzoni: due fratelli positivi al Coronavirus, isolate 54 persone

  • Muore schiacciato sotto un trattore a Ferriere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento