Cronaca

Molestò la giovane badante della madre anziana, condannato 66enne

L'uomo, invaghitosi della giovane che curava la madre, l'avrebbe presa per un braccio, palpeggiandola, non dissimulando la propria intenzione di avere un rapporto. E' stato condannato a un anno e 4 mesi di reclusione

Aveva cercato di abusare della giovane badante della madre, ma la ragazza era riuscita a fuggire e lo aveva denunciato. Questa mattina, un 66enne piacentino è stato condannato per violenza sessuale a un anno e 4 mesi di reclusione, e all’interdizione perpetua dai pubblici uffici, dal collegio presieduto da Italo Ghitti, a latere Gianandrea Bussi e Maurizio Boselli. Il pubblico ministero, Michela Versini, aveva chiesto una pena di due anni.

Il legale dell’uomo, l’avvocato Paolo Fiori, aveva chiesto l’assoluzione, mentre Simone Mazza che assisteva la 23enne piacentina che si era costituita parte civile, si è associato alla richiesta del pm e ha avanzato un risarcimento, lasciando la decisione ai giudici.

La vicenda era avvenuta lo scorso anno. L’uomo, invaghitosi della giovane che curava la madre, l’avrebbe presa per un braccio, palpeggiandola, non dissimulando la propria intenzione di avere un rapporto. La giovane era riuscita a divincolarsi ed era fuggita dall’appartamento. In seguito si era rivolta all’avvocato Mazza e aveva denunciato il suo aggressore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestò la giovane badante della madre anziana, condannato 66enne

IlPiacenza è in caricamento