Montale, gang di professionisti prima "finge" il furto, poi smura cassaforte

Portata via di peso nella notte la cassaforte della Euro Coffee a Montale. Prima la banda "tasta" il terreno facendo suonare l'allarme, individuando i sensori, poi agisce con precisione chirurgica

Banda di professionisti in azione la notte di venerdì 7 gennaio a Montale per la precisione in via Villani. I ladri infatti hanno colpito presso la ditta Euro Coffee portando via di peso una cassaforte di 2 metri di altezza. La banda ha agito in piena notte riuscendo a disattivare completamente il sofisticato sistema di allarme collegato alla centrale operativa dell’Ivri.

LA MANO DEI PROFESSIONISTI - Ad accorgersi dell’intrusione, questa mattina, sono stati i titolari e sul posto sono intervenute le volanti e anche gli agenti della polizia scientifica a caccia di eventuali tracce o impronte che i ladri potrebbero avere inavvertitamente lasciato. La banda ha agito in maniera scaltra, dimostrando di sapere come muoversi, penetrando una prima volta intorno alle 23 nella ditta, facendo scattare l'allarme ma al contempo riuscendo a mascherare i sensori. Quando questura e Ivri sono intervenuti hanno solo trovato le tracce dell’intrusione, ma i ladri erano già spariti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

BOTTINO PROBABILMENTE "MAXI" - Nessuno sospettava che quello era solo la prima fase del loro piano. Hanno atteso che le acque si calmassero, poi - intorno alle due di notte - i ladri sono tornati di nuovo all'interno della ditta, ma questa volta i sensori non sono scattati perché erano stati schermati durante l’intrusione precedente. Gli intrusi hanno quindi potuto lavorare con calma, e si sono impossessati subito di un muletto con il quale hanno abbattuto la parete dell'ufficio, dopodiché hanno caricato la cassaforte e l'hanno portata all'esterno. Qui è stata caricata su un furgone che avevano precedentemente rubato in una ditta lì vicino dopodiché sono spariti facendo perdere le loro tracce. Sicuramente ingente il bottino anche se pare che al momento non sia stato quantificato con precisione dagli addetti dell'azienda piacentina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Ennesimo tragico infortunio sul lavoro, agricoltore muore schiacciato dal trattore

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento