Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Monza, sospeso dall'incarico il comandante della polizia locale Piero Vergante

Lo ha deciso la commissione disciplinare dopo che suo "figlio" vinse il concorso da agente

Il comandante della polizia locale di Monza Piero Vergante sarà sospeso dal servizio, senza stipendio, per 45 giorni. Lo ha deciso l’ufficio procedimenti disciplinari che ha esaminato il concorso della polizia locale in cui il figlioccio di Vergante è risultato  il candidato con il punteggio più alto. Vergante prima di spostarsi a Monza ha comandato la polizia locale di Piacenza. Non è tutto: dopo la sospensione dal servizio Vergante non riprenderà servizio presso il comando di via Marsala perché ha "presentato una richiesta volontaria di dimissioni per collocamento a riposo", precisano dal comune con una nota. Secondo l'ufficio provvedimenti disciplinari il comandante avrebbe violato i commi 1,3 e 4 dell’articolo 6 del codice di comportamento del comune riferito al codice disciplinare dei dipendenti pubblici, che sancisce l'obbligo di “comunicare immediatamente e per iscritto, al proprio superiore gerarchico di riferimento l'insorgenza di una causa di incompatibilità che determini l’impossibilità a partecipare all'adozione della decisione o allo svolgimento dell’attività, corredata della motivazione che ne richiede l’astensione”. Per il momento il posto di comandante sarà occupato da Michele Siciliano, dirigente del settore istruzione del comune, nominato sostituto temporaneo di Vergante. Vice comandante vicario sarà nominato il commissario capo Francesca Galli e vice comandante Pasquale Evangelista. "A breve sarà pubblicato l'avviso per la nomina di un nuovo comandante", precisano dal municipio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza, sospeso dall'incarico il comandante della polizia locale Piero Vergante

IlPiacenza è in caricamento