Morsi, calci e pugni alla cassiera che la sorprende a rubare: arrestata

L'ha morsicata, presa a calci e a pugni perché l'aveva sorpresa a rubare. E' accaduto al supermercato Crai di via Campagna nel pomeriggio del 27 novembre. In manette è finita una 33enne piacentina tossicodipendente e già con precedenti simili alle spalle

Immagine di repertorio

L'ha morsicata, presa a calci e a pugni perché l'aveva sorpresa a rubare. E' accaduto al supermercato Crai di via Campagna nel pomeriggio del 27 novembre. In manette è finita una 33enne piacentina tossicodipendente e già con precedenti simili alle spalle (nel 2009 aveva anche aggredito un carabiniere). La donna stava cercando di rubare alcuni generi alimentari mettendoli in un zaino ma una dipendente l'ha vista e ha cercato di bloccarla: a quel punto la violenza usata anche sul padre della vittima intervenuto in sua difesa. In pochissimi secondi sono arrivati i carabinieri del Radiomobile che l'hanno bloccata, portata in caserma e arrestata per rapina impropria e lesioni personali. La dipendente del supermercato è stata medicata in pronto soccorso: ne avrà per quattro giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento