rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Morte di Abd El Salam alla Gls, il camionista a giudizio

Udienza dal gip, l’uomo è accusato di omicidio colposo per aver travolto, nel 2016, Abd El Salam dipendente di una cooperativa davanti alla Gls in via Riva di Montale

E’ stato rinviato a giudizio, con l’accusa di omicidio colposo Alberto Pagliarini, il camionista ritenuto responsabile della morte di un operaio davanti ai cancelli della Gls logistica. Il processo nei confronti dell’autista del tir che avrebbe causato la morte di Abd El Salam inizierà in ottobre. Lo ha deciso il 16 maggio  il giudice per le indagini preliminari Stefania Di Rienzo. Secondo il sostituto procuratore Emilio Pisante, il camion avrebbe travolto l’operaio il 14 settembre 2016 durante un presidio Usb davanti alla Gls, azienda di logistica in via Riva. All’udienza erano presenti molti dei familiari dell’operaio (moglie, due figli, un fratello e un’altra figlia residente in Egitto).

Tutti si sono costituiti parte civile con gli avvocati Arturo Salerni e Mario Angelelli, del Foro di Roma. Anche il sindacato Usb si è costituito con l’avvocato Aldo Ritacco, anch’egli del Foro di Roma. Non sono, invece, state accolte le richieste dei legali di parte civile che chiedevano ulteriori indagini per identificare altre persone che avrebbero potuto avere un ruolo nella morte dell’operaio originario dell’Egitto. Per gli avvocati si sarebbe potuto ipotizzare l’omicidio stradale. L’autista si è sempre proclamato innocente, sostenendo di non aver investito nessuno e di aver rispettato i limiti di velocità. La difesa, invece, aveva fatto sapere di aver avviato le procedure per il risarcimento dei danni alla famiglia dell’operaio morto. La morte dell’egiziano aveva provocato una forte protesta da parte dei lavoratori e del sindacato, che era sfociata in una grande manifestazione nel settembre di quell’anno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Abd El Salam alla Gls, il camionista a giudizio

IlPiacenza è in caricamento