rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Podenzano / Via Roma

«A 113 all'ora dentro Podenzano». Il giudice ridà la patente e annulla la multa

Annullato dal giudice di pace di Piacenza un verbale elevato con il Telelaser dalla Polizia municipale nel 2011. Il giovane alla guida ha dimostrato che non poteva tenere quella velocità in quel momento

Entrato a Podenzano a 113 km all’ora si sarebbe fermato dopo cento metri per portare a casa la fidanzata. Una decelerazione pari ai treni giapponesi che viaggiano sulle rotaie magnetiche, che consentono brusche decelerazioni. Un 25enne di Podenzano si è visto restituire la patente e annullare un verbale, con una multa di 1.032 euro, dal Giudice di pace per una serie di inesattezze contenute nel verbale. Inesattezze non solo formali, ma anche sostanziali perché è risultato poco credibile che la Fiat Punto del ragazzo viaggiasse a quella folle velocità all’interno del paese.

La vicenda si è svolta nel febbraio del 2011. Il giovane stava accompagnando a casa la fidanzata, abitazione che si trova a cento metri dal luogo dove c’erano due pattuglie della polizia municipale dell’Unione Valnure-Valchero. Il ragazzo, che viaggiava in direzione di Piacenza, si era fermato vicino alla casa, senza che gli fosse stato intimato l’alt. Un segnale, ha affermato l’avvocato, che lui stava davvero andando a casa della ragazza e che non poteva correre a quella velocità.

Un agente, allora, lo informa che era stato “puntato” con il telelaser a una velocità di 113 chilometri all’ora. Parte la multa di 1.032 euro e la sospensione della patente. Il 25enne non ci sta e va dall’avvocato Matteo Dameli, del Foro di Piacenza, al quale racconta la propria versione dei fatti e chiede di fare ricorso. Il legale legge il verbale e nota diverse inesattezze, che poi porterà davanti al Giudice di pace. 

La prima: manca l’indicazione della distanza del telelaser, obbligatoria per legge. Si deve sapere a che distanza si è stati ripresi.La seconda: il rilevamento di 113 km orari non ha considerato la tolleranza (il 5%). Al ragazzo è stata contestata la velocità di 63 km oltre il limite. Se fosse stata applicata la tolleranza, la velocità sarebbe risultata di 107 km, cioè con una violazione compresa tra 40 e 60 km.

Nel Codice della strada questo fa una bella differenza. Oltre i 60 km c’è la sospensione da sei a 12 mesi, oltre alla multa; inferiore ai 60, si ha la sospensione da 1 a 3 mesi e la multa. Nel verbale dei vigili, inoltre, su un foglio era contestato l’articolo che prevede il superamento dei 60 km all’ora, mentre in un’altra pagina l’articolo con il superamento inferiore ai 60.

Terza inesattezza: non era stato posizionato sulla strada, come prevede la legge, il cartello che avverte del controllo con il telelaser.Il Giudice di pace ha accolto il ricorso e annullato le sanzioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«A 113 all'ora dentro Podenzano». Il giudice ridà la patente e annulla la multa

IlPiacenza è in caricamento