menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Multe alle auto in divieto dei locali in centro: il Comune tratta tutti nello stesso modo?»

Lettera di un esercente: «In questi ultimi mesi la lotta al “parcheggio selvaggio” la fa da padrona, e non sempre in modo sensato. Mi chiedo come mai a certi locali del centro storico non accada ciò che è successo ad altri nella stessa zona»

Gentile Direttore, 
in questi ultimi mesi la lotta al “parcheggio selvaggio” la fa da padrona, e non sempre in modo sensato. Io stesso, ad esempio, mi sono visto recapitare per posta multe senza averle mai trovate sul parabrezza della macchina: sicuramente avrò avuto l'auto in sosta non proprio regolare, ma avendo un locale pubblico e dovendo scaricare, altro non potevo fare che accostarmi per sbrigare queste mansioni. 

Il punto però non è la rivendicazione alle mie multe che pagherò e archivierò, ma la questione è un’altra: ovvero nella serata di mercoledì 28 ottobre, vagando in pieno centro verso le 23, ho notato un buon numero di giovani perbene che festeggiavano in un bar. Contento che un po’ di persone popolassero il centro, mi è sorta però una riflessione vedendo macchine parcheggiate tutt’attorno al palazzo del Comune e anche in piazza (ovviamente auto che presumo appartenenti agli stimati avventori del locale sopracitato). 

E’ piacevole sperare in un centro storico vivo, ma qui mi sorge il sospetto che gatta ci covi, o almeno ci abbia covato. Il sospetto deriva dal fatto che è stato, ed è, consueto che quando attorno a un locale pubblico di tipo bar e pub si forma un po’ di vita, magicamente arriva chi di dovere a multare e tartassare periodicamente gli avventori del locale del momento, fino a che la gente scoraggiata se ne va e non torna più per la paura della multa, sempre pronta a piovere come l'acqua dal celo. Anche io con il mio locale sono testimone di questo trattamento ai clienti. 

Non voglio giustificare chi parcheggia in modo selvaggio, che poi proprio selvaggio magari non é, spesso si occupano spazi inutili a tutti ma ottimi per qualche parcheggio, vedi ad esempio intorno a piazzetta Plebiscito dove prima vi erano i posti auto, e oggi sono stati rimossi per avere l'ennesimo angolo sgombro da auto ma con gente che incivilmente occupa la piazzetta. 

Dunque mi son chiesto come mai a certi locali del centro storico non accada ciò che è successo ad altri nella stessa zona. Una volta qualche multa è stata data ma di certo è stato un “una tantum”, come per accontentare i lamentosi e dare il "lasciapassare" a chi deve lavorare.

Un noto politico oggi scomparso disse che a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca: lecito sicuramente è, visto tutto ciò, sospettare che il Comune purtroppo consideri alcuni figli, altri invece figliastri.
(lettera firmata)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento