Nasce un'associazione per il recupero della fauna selvatica ferita

Alcune settimane fa a Piacenza, è stata istituita l’Associazione Recupero Fauna Selvatica Alpi & Appennini “A.R.F.A.A”, il cui statuto e atto costituivo è stato registrato l’8 giugno 2017 presso l’Agenzia delle Entrate- Direzione Provinciale di Piacenza – Ufficio Territoriale di Piacenza, al nr. 2092 serie 3, il Presidente è il signor Andrea Piccoli di Ponte dell’Olio. Il 9 giugno è stata data comunicazione della costituzione dell’associazione con una lettera agli Uffici della Regione Emilia-Romagna di Bologna e di Piacenza competenti in materia di fauna selvatica  e agli  Ambiti Territoriali di Caccia del Piacentino e all’ E.N.C.I. attraverso il Gruppo Cinofilo Piacentino.  La neonata Associazione raggruppa già diversi appassionati, sia conduttori cani da traccia che appassionati del settore.

Gli scopi di detta associazione sono:
1. Incentivare e promuovere la cultura del recupero della fauna selvatica ferita o in difficoltà;
2. Incentivare la diffusione dei cani da traccia, il loro addestramento ed il loro impiego;
3. Avvicinare e sensibilizzare i cacciatori al settore cani da traccia e al recupero della fauna selvatica ferita o in difficoltà recando così un servizio di pubblica utilità, anche ai sensi di un esercizio venatorio etico e corretto.

L’Associazione non ha scopi di lucro, è apolitica, e può operare su tutto il territorio nazionale come stabilito dall’art. 3 dello Statuto. Le attività esercitate da tutti i componenti dell’Associazione a qualsiasi livello sono da intendersi gratuite. L’idea di creare questa Associazione è nata l’anno scorso, ad un gruppo di persone, che hanno spinto un’ Associazione Venatoria di Piacenza ad organizzare lo scorso autunno un corso per conduttori cani da traccia con la collaborazione dallo S.T.A.C.P. della Regione Emilia – Romagna di Piacenza. Chiunque fosse interessato all’attività di questa associazione e/o si volesse iscrivere e collaborare con la stessa può contattare il 3388502128 – 3382786269 oppure inviare mail al seguente indirizzo: ass.rec.fauna.alpi.appennini@gmail.com in alternativa attraverso facebook “Recupero fauna Alpi Appennini“

"Si precisa che le iscrizioni sono aperta a chiunque, anche se iscritti ad altre associazioni anche operano nello stesso settore. Pensiamo che sia molto importante avvalersi della partecipazione di tutti e che la comunione di intenti sia una cosa molto utile e vantaggiosa per poter meglio raggiungere lo scopo del recupero della fauna selvatica ferita o in difficoltà". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • Animale sulla strada, si ribalta tra il guard rail e il muro di una casa

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento