Nega una sigaretta, 27enne picchiato e rapinato da tre tunisini

Un 27enne di origini marocchine ma con cittadinanza italiana nella tarda serata del 12 aprile è stato malmenato e rapinato in via Alberoni. Ha negato una sigaretta scatenando l'ira dei tre tunisini

Immagine di repertorio

Un 27enne di origini marocchine ma con cittadinanza italiana nella tarda serata del 12 aprile è stato malmenato e rapinato in via Alberoni. Il giovane è uscito dal Bar Sport e tre tunisini gli hanno chiesto una sigaretta, lui è rifiutato e per tutta risposta è stato colpito con calci e pugni. E' caduto a terra, ha perso il cellulare, che i tre si sarebbero intascati, prima di fuggire.  Dolorante, ha chiesto aiuto ai passanti che hanno chiamato il 113. Il 27enne nel frattempo ha nuovamente incrociato due dei tre tunisini che lo hanno picchiato una seconda volta, colpendo con un pugno anche il titolare del locale che era uscito per capire cosa stava succedendo. I poliziotti, con l'aiuto della vittima, hanno trovato i due in piazzale Roma poco dopo. Li hanno caricati sulla volante e portati in questura. Si tratta di un 34enne e di un 30enne, regolari sul nostro territorio ma con precedenti penali, che al termine degli accertamenti sono stati denunciati per rapina impropria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento