Negli slip 24 grammi di cocaina, marocchino in manette

Nuovo colpo dei carabinieri di Bobbio. L’uomo è agli arresti domiciliari. In tasca aveva anche una banconota da 500 euro. Rinvenuti una bilancia e pellicola trasparente per preparare le dosi

Immagine di repertorio

Ha visto i carabinieri che gli intimavano di fermarsi, appena uscito dall’autostrada a Piacenza Ovest. Quando i militari gli hanno chiesto i documenti ha cominciato ad agitarsi. Un comportamento sospetto che ha li portati a guardare meglio l’auto e a perquisire l’uomo. Un marocchino di 44 anni, residente in città, è stato arrestato dai carabinieri di Bobbio, durante un controllo antidroga. Negli slip, l’uomo aveva un “sasso” di cocaina di 24 grammi e una banconota da 500 euro. E’ presumibile che la “neve” fosse destinata al mercato locale. Dopo il processo con rito direttissimo, per l’uomo il giudice ha disposto gli arresti domiciliari.

I servizi di controllo, disposti dalla compagnia di Bobbio, al comando del capitano Gianluigi Muscatello, hanno portato frutto ancora una volta. Gli investigatori del Norm stavano controllando alcuni veicoli. Fermato il marocchino, che aveva solo un precedente penale ma non per droga, hanno trovato la coca. Il sasso era conservato in una busta termosaldata, per rendere più difficile ad eventuali cani antidroga di sentirne l’odore. Inoltre, all’uomo è stata trovata una bilancia elettronica da cucina e della pellicola trasparente, già tagliata per, probabilmente, confezionare le dosi. Secondo una prima stima, dalla cocaina si sarebbero potute ricavare circa 100 dosi, anche se la buona qualità lascia supporre che i suoi clienti fossero abituati a comprare più di un grammo alla volta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 1 aprile, l’uomo, difeso dall’avvocato Francesca Zanardi Landi, è stato processato davanti al giudice Laura Pietrasanta, che ha poi convalidato l’arresto. L’uomo ha risposto alle domande del giudice e avrebbe detto che la cocaina era per uso personale. Il pm Sara Macchetta ha chiesto la custodia cautelare in carcere, mentre la difesa ha chiesto di rimetterlo in libertà o di applicare l’obbligo di firma. Il giudice ha deciso per gli arresti domiciliari. Ora le indagini continuano, per cercare di individuare chi riforniva il presunto pusher. Dopo i 10 arresti di pochi giorni fa, la compagnia carabinieri di Bobbio mette a segno un altro colpo contro lo spaccio - sempre florido a causa di tantissimi consumatori - nella nostra provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Ha una relazione con l'allieva, lei lo perseguita e lui la denuncia per stalking

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento