menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel Piacentino calano i reati ma aumentano i furti in casa, la Questura: «Facciamo il possibile»

Nel 2014 nel Piacentino sono stati denunciati 12.819 mila reati (35 al giorno), e la nostra città si colloca al 33esimo posto nella classifica stilata da Il Sole 25 Ore con una diminuzione del 5,9%. I furti in abitazione invece sono cresciuti dello 0,65% con 590 casi per 100mila abitanti 

Nel 2014 nel Piacentino sono stati denunciati 12.819 mila reati (35 al giorno), e la nostra città si colloca al 33esimo posto nella classifica stilata da Il Sole 25 Ore che ha elaborato i dati sul 2014 del dipartimento di Pubblica sicurezza del ministero dell'Interno. Piacenza si trova tra Alessandri e Brescia, e rispetto all'anno scorso c'è stata una diminuzione dei reati denunciati per 5,9%. Per quanto riguarda invece i furti totali Piacenza si piazza al 24esimo posto con 2665 casi ogni 100mila abitanti e con un calo del 6% rispetto al 2013.I furti in abitazione invece sono cresciuti dello 0,65% con 590 casi per 100mila abitanti.  Nel complesso, l'anno scorso le forze di Polizia hanno denunciato all'autorita' giudiziaria circa 2,8 milioni di reati con una media di 7.700 casi al giorno: e' andata meglio del 2013 (-2,74%) quando le denunce arrivarono quasi a quota 2,9 milioni. «Il nostro impegno è massimo e costante. Abbiamo messo in campo tutte le forze che abbiamo e un aiuto molto importante viene dal controllo di vicinato e dalla presenza sul territorio del reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia». Fanno sapere dalla questura. 

LE ALTRE CITTA' - Tutte le province dell'Emilia-Romagna si collocano nella poco invidiabile classifica: Ravenna e' sesta, Modena 16esima, Parma 17esima, Reggio Emilia 20esima, Ferrara 22esima, Forlì-Cesena 26esima e Piacenza 33esima. Nel complesso, l'anno scorso le forze di Polizia hanno denunciato all'autorita' giudiziaria circa 2,8 milioni di reati con una media di 7.700 casi al giorno: e' andata meglio del 2013 (-2,74%) quando le denunce arrivarono quasi a quota 2,9 milioni. In questo contesto, la classifica dei territori del 'Sole' viene stilata sulla base del numero di denunce presentate ogni 100.000 abitanti: 4.600 la media a livello nazionale. In vetta c'e' Milano a quota 8.088, con 258.559 denunce complessive (-2,4%). Rimini e' subito dietro come incidenza sulla popolazione (7.945), anche se ovviamente il monte assoluto e' ben piu' basso (26.631) e comunque in lieve calo (-0,4%): la provincia rivierasca e' pero' "penalizzata", si sottolinea nell'articolo, dal fatto di avere un numero di residenti contenuto (intorno ai 335.000) con una popolazione che pero', in virtu' dei flussi turistici, tende ad arrivare alle dimensioni di una grande citta'. Bologna e' sul podio con 7.420 denunce ogni 100.000 abitanti, 74.524 casi complessivi e un calo del 2,8%. Al sesto posto di nuovo la Romagna con Ravenna: incidenza a 6.207 e 24.330 denunce totali sostanzialmente stabili. Sommando la situazione delle varie province, l'Emilia-Romagna finisce per essere la regione italiana dove la "pressione" dei reati si fa sentire di piu': 5.800 denunce ogni 100.000 abitanti e 258.740 in termini assoluti (-1,7%); 159.327 di queste riguardano furti con un aumento del 3,2% (a livello nazionale e' del 1,2%). (Fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento