Neve e ghiaccio, scuole chiuse in provincia. In azione 83 mezzi spartineve

Viste le condizioni meteo avverse le scuole di Ottone rimarrano chiuse anche il 2 marzo come quelle di Ferriere, Farini e Morfasso, mentre quelle a Marsaglia saranno aperte. In Valtidone non apriranno le scuole a Nibbinao e Pecorara, anche a Fiorenzuola si è presa la stessa decisione: qui tutte le informazioni utili.

DIVIETO DI CIRCOLAZIONE PER I MEZZI PESANTI - In prefettura si è deciso di mantenere l'ordinanza di divieto di circolazione dei veicoli commerciali con massa superiore a 7,5 tonnellate. Il provvedimento, analogamente a quanto disposto dalle richiamate Prefetture Regionali, contempla un monitoraggio continuo della situazione metereologica e di traffico da parte delle società concessionarie e della Polizia Stradale.

VIABILITA' IN PROVINCIA - Apartire dalle prime ore del 1 marzo, sono stati progressivamente attivati tutti i mezzi a disposizione della Provincia: 83 mezzi spartineve con lame e 47 mezzi spargisale al lavoro sui 1111,755 km di strade provinciali per garantirne la percorribilità. A partire dal primo pomeriggio del 1 marzo la situazione delle strade di pianura è tornata alla normalità con piano viabile "al nero", gergo tecnico per indicare la strada sgombera da residui di neve e ghiaccio, mentre le strade di media e alta montagna - considerate le differenti temperature e la minor intensità del traffico - non sono ancora alla completa normalità, ma sono tuttavia percorribili con le dovute dotazioni (pneumatici da neve o catene). Prosegue l'attività di monitoraggio, pulizia strade e spargimento cloruri. Non si segnalano particolari criticità.

NUOVA ALLERTA METEO - Già a partire dalle ore serali di giovedì 1 marzo, è prevista pioggia che gela sulle colline e i rilievi romagnoli. Nella prima parte di venerdì 2 marzo, una nuova perturbazione causerà precipitazioni estese sull'intero territorio regionale, in esaurimento dalle ore pomeridiane e serali: attese neve sulle province occidentali (piacentino e parmense) e pioggia che gela al suolo nel resto del territorio. Terminate le nevicate saranno possibili gelate. Il quadro meteo è stato elaborato dal Centro funzionale Arpae E-R sulla base dei dati previsionali e ha fatto scattare una nuova allerta dell’Agenzia per la sicurezza territoriale e la Protezione civile valida dalle 00.00 alle 24.00 di venerdì 2 marzo. Sui rilievi e le colline di  Piacenza prosegue l’allerta per neve, con codice giallo: i nuovi quantitativi previsti vanno dai 5 ai 10 centimetri in pianura e dai 10 ai 20 in collina ma ciò che preoccupa di più è la formazione di ghiaccio a terra a seguito delle nevicate. Il rischio gelate motiva l’emissione di una allerta di colore Giallo per queste aree.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento