Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Caorsana / Strada dei Dossarelli

«Non arretreremo di un millimetro», un'altra notte di blocchi alla Tnt

È stata un'altra notte di blocchi alla Tnt quella del 14 novembre. Dalle 23 alle 3 almeno un centinaio di tir sono stati costretti a rimanere nell'hub di via Dossarelli da circa cinquanta appartenenti a Usb: vogliono che il loro compagno Saad venga reintegrato

«Non arretreremo di un millimetro. Fino a quando Saad non rientrerà a lavorare non molleremo». È stata un'altra notte di blocchi alla Tnt quella del 14 novembre. Dalle 23 alle 3 almeno un centinaio di tir sono stati costretti a rimanere nell'hub di via Dossarelli da circa cinquanta appartenenti a Usb. Prima del blocco in uscita, nella serata all'interno del magazzino c'è stato uno sciopero, sembra congiunto anche con il SiCobas, per protestare contro l'azienda. Sul posto le volanti della polizia, la Digos e la scientifica. «Saad è stato licenziato ingiustamente. Lo sosterremo fino alla fine», fa sapere Roberto Montanari, dirigente del sindacato. Si tratta della terza notte di blocchi negli ultimi dieci giorni. La modalità, seppur non violenta, ha costretto l'azienda a ritardare di ore le consegne di centinaia di tir. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non arretreremo di un millimetro», un'altra notte di blocchi alla Tnt

IlPiacenza è in caricamento