Cronaca Baia del Re / Via C. Calciati, 21

«Non mi ha pagato la droga e gli ho preso il cellulare», mamma fa arrestare la pusher del figlio

Non aveva i soldi per pagare una "canna" allora la spacciatrice, una richiedente asilo nigeriana di 26 anni, gli ha preso il cellulare e poi ha tentato un'estorsione ma la madre della vittima si è rivolta alla squadra mobile della polizia che l'ha arrestata nel giro di poche ore

Non aveva i soldi per pagare una "canna" allora la spacciatrice, una richiedente asilo nigeriana di 26 anni, gli ha preso il cellulare e poi ha tentato un'estorsione ma la madre della vittima si è rivolta alla squadra mobile della polizia che l'ha arrestata nel giro di poche ore. E' accaduto nei giorni scorsi in via Calciati, da mesi nel mirino della forze dell'ordine perché diventata una piazza di spaccio. Qui il 7 novembre un piacentino di 19 anni ha incontrato la straniera, hanno fumato marijuana e lei ha preteso un pagamento di 5 euro, lui non li aveva e lei gli ha sequestrato l'Iphone. Il giovane ha chiamato la madre, facendosi prestare il telefono da un amico e le ha chiesto aiuto. La donna, tutt'altro che intimorita prima ha chiamato diverse volte il numero dello smartphone del figlio fino a quando la 26enne ha risposto e le ha detto: «Se lo rivuoi devi darmi 50 euro». A quel punto la madre è andata in questura dove ha raccontato tutto agli agenti della Squadra Mobile che hanno avviato le indagini e organizzato un incontro-trappola. La donna si è presentata all'appuntamento monitorata da lontano dai poliziotti, dopo due ore di attesa si è presentata la spacciatrice che è stata bloccata  in pochissimi secondi: nella borsa il cellulare del ragazzo, 60 euro provento di spaccio e 3 grammi di marijuana. E' stata portata in questura dove è stata arrestata per estorsione e denunciata per detenzione di droga ai fini di spaccio. E' una richiedente asilo da ottobre e si trova in Italia da tre anni che vive di espedienti senza fissa dimora in città. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non mi ha pagato la droga e gli ho preso il cellulare», mamma fa arrestare la pusher del figlio

IlPiacenza è in caricamento